La Nuova Provincia > Attualità > Canelli: La Nuova Provincia mette a confronto i tre candidati sindaco
AttualitàCanelli e sud -

Canelli: La Nuova Provincia mette a confronto i tre candidati sindaco

Appuntamento questa sera, martedì, alle 21 in piazza Cavour con Paolo Lanzavecchia, Mauro Stroppiana e Fausto Fogliati. Condurrà il direttore, Flavio Duretto

Stasera in piazza Cavour

Ancora quattro giorni e poi calerà il silenzio, imposto dalla legge, sulla campagna elettorale. I candidati alle comunali, così come quelli in corsa per un seggio in Europa e alle regionali, dalla mezzanotte di venerdì dovranno rispettare il “silenzio elettorale” dopo oltre un mese di battage.
In quest’ultimo strappo per la corsa a palazzo Anfossi si colloca il confronto-dibattito organizzato da La Nuova Provincia che stasera, alle 21, nell’area pedonale di piazza Cavour (in caso di cattivo tempo l’appuntamento si terrà al salone della Cassa Risparmio di Asti in piazza Gancia) vedrà affiancati Fausto Fogliati, Paolo Lanzavecchia e Mauro Stroppiana.
Avvocati i primi due, medico il terzo, si confronteranno sui molti temi che hanno caratterizzato il loro percorso politico in quest’ultimo mese nonché capisaldi dei loro programmi: giovani e scuola, commercio, viabilità, turismo e cultura, sostegno alle imprese. La serata, condotta dal direttore del bisettimanale Flavio Duretto, metterà a confronto i tre leader delle rispettive liste con aspetti anche più singolari della propria storia politica e di come sono giunti a scegliere di “scendere in campo”.

Propaganda fair play

Campagna elettorale dominata dal fair play, anche se non sono mancati anche negli ultimi giorni le stoccate apparsi sui social e sul gruppo “Sei di Canelli se…”.

Tanti i banchetti fra la gente

Così come sono sempre attivi i “banchetti” elettorali nelle giornate di mercato e nei weekend.
A poca distanza uno dall’altro le liste Fogliati, Lanzavecchia e Stroppiana hanno incontrato gli avventori dell’area mercatale, spesso svogliati e poco affascinati dal clima elettorale, proponendo le proprie candidature. Strette di mano e pacche sulle spalle, rituali mai consumati e dimenticati pre-elezioni, per farsi conoscere e, soprattutto, ricordare.

Accompagnatori offronsi

C’è anche chi, bipartisan, si è offerto di accompagnare al seggio persone anziane o chi non ha possibilità di raggiungere la scuola “Giuliani”.
Graziano Gatti, tabaccaio e personaggio eclettico dalle idee sempre brillanti e a tratti provocatorie, ha postato su facebook l’appello a votare offrendosi, appunto, di farsi autista per chi volesse recarsi a votare ma non ha la mobilità per farlo.

Corsa all’ultimo voto

Ora tutti si interrogano su quale sarà l’epilogo di questa lunga e sfiancante corsa. Fogliati, Lanzavecchia e Stroppiana hanno le proprie sensazioni, tutte positive: ma nel segreto dell’urna non è dato sapere dove cadrà la fatidica crocetta. Che sia una corsa incerta è un dato di fatto. I più scafati politicamente pronosticano un testa-a-testa che si risolverà per una manciata di voti.
Lo si saprà nella tarda serata di lunedì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente