Canelli3
Attualità
Assistenza Sociale

Canelli, muore in casa, solo, il giorno di Ferragosto

L’uomo, cinquant’anni, viveva solo ed era in carico ai servizi sociali. La scoperta dopo che gli addetti al servizio-pasti avevano suonato inutilmente alla porta di casa.

Viveva in un appartamento in centro a Canelli, solo. Lo si vedeva passeggiare lungo i viale della piazza, la “leja”, anche qui solitario e taciturno. Lo hanno trovato senza vita il giorno di Ferragosto alcuni assistenti dei servizi sociali.

D.M. è morto in casa senza poter avvertire nessuno. Non sono ancora state comunicate le cause del decesso. Poche le notizie sulla morte e sul ritrovamento. L’uomo, cinquant’anni, era in carico ai servizi sociali della struttura canellese. Ogni giorno gli addetti alla consegna del servizio-pasti bussavano alla sua porta per consegnarli pranzo e cena. Quel giorno, dopo aver suonato alla porta, nessuno ha risposto. insospettiti, gli addetti hanno avvertito la direzione la quale ha cercato di contattare telefonicamente l’uomo, ma senza risultato. Informati, allora, i Carabinieri sono intervenuti i Vigili del Fuoco che, forzando la porta d’ingresso, sono potuti entrare nell’alloggio trovando il corpo senza vita.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo