Ingresso Casa riposo
Attualità
rsa

Canelli, nessuna “dimenticanza” sul bando regionale Rsa. “Non potevamo partecipare”

In una nota il segretario generale del Comune spiega come l’ente non avrebbe avuto la possibilità di accedere al finanziamento regionale.

Non c’è stata alcuna “dimenticanza” sull’adesione al bando regionale dedicato al sostegno delle rsa come aveva sostenuto Insieme per Canelli nell’ultimo consiglio comunale.

Lo dice in una nota il segretario generale del Comune di Canelli, l’avvocato Michela Parisi Ferroni. «La normativa  escludeva  dalla  rendicontazione  spese  non  altrimenti  finanziate  dalla  Pubblica Amministrazione. Orbene, le maggiori spese sostenute dal Comune di Canelli nel 2020 sono state interamente finanziate con le risorse di cui all’articolo 106 del decreto-legge n. 34 del 2020 (noto come “Fondone” ndr) e rendicontate nella certificazione. Per tale motivo, tenuto conto che si tratta di spese finanziate da una PA, gli uffici non avrebbero potuto “duplicare la rendicontazione” e chiedere ristori per spese già ristorate in quanto le integrazioni tariffarie non potevano superare le spese rendicontate. L’Ente non ha avuto la necessità (né la possibilità) di richiedere i citati ristori».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail