Carabinieri Canelli
Attualità
Incombenza

Canelli: nuova casa per i Carabinieri, c’è chi punta sull’ex area Riccadonna

Ricerca di un nuovo immobile da destinare al Comando della Compagnia

La lettera, datata 30 luglio, è arrivata sulla scrivania del sindaco alla vigilia delle ferie. Mittente, la Prefettura di Asti. Oggetto: la ricerca di un nuovo immobile da destinare al Comando della Compagnia e alla Stazione dei Carabinieri. Richiesta, è bene dire, non arrivata come un fulmine a ciel sereno, tanto che gli uffici competenti hanno subito dato seguito alla richiesta di pubblicazione dell’avviso all’albo pretorio del Comune.

Vicenda che prende le mosse da una legge, la 160 del dicembre 2019, che prevede la rinegoziazione dei canoni di locazione delle caserme dei Carabinieri. Procedura che aveva interessato anche lo stabile di viale Risorgimento ma, come scrive il viceprefetto vicario Agresta, «considerato che il proprietario della caserma dell’Arma ubicato in codesto comune non ha accettato il nuovo canone rideterminato e stante l’assenza di immobili demaniali da destinare all’uso in questione, questo Ufficio deve proseguire nell’iter di individuazione di un immobile da adibire alle necessità dei Carabinieri».

Seguono le indicazioni tecnico-operative sulla ricerca della nuova sede. «Il contratto di locazione avrà durata di sei anni decorrenti dalla data di stipula del contratto, rinnovabile qualora permangano i fabbisogni allocativi e le condizioni di convenienza economica alla locazione per l’Amministrazione. Il canone massimo che potrà essere corrisposto è pari a quello attualmente applicato di 53.104,10 euro».

La superficie volumetrica dovrà essere di circa 2000 mq, tra interno ed esterno, pari a quella attuale. Seguono una serie di indicazioni tecniche, mentre le proposte locative dovranno giungere entro il 30 settembre prossimo alla Prefettura , U.T.G., in piazza Alfieri 30 ad Asti.
Dal municipio, al momento, non arrivano commenti. Ma le voci, si sa, corrono ed a qualcuno non dispiacerebbe la collocazione della nuova caserma all’interno dell’ex area Riccadonna, location certamente appetibile che risolverebbe anche problemi logistici. Si tratta di trovare un costruttore che investa sull’immobile da mettere, poi, in locazione secondo gli standard previsti. Impresa impossibile? Tempo al tempo, dicono da queste parti.

Nella foto: l’attuale caserma dei Carabinieri in Viale Risorgimento.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail