La Nuova Provincia > Attualità > Canelli sconfigge il Covid: più nessun positivo nella capitale dello spumante
Attualità Canelli e sud -

Canelli sconfigge il Covid: più nessun positivo nella capitale dello spumante

E' la prima volta dall'inizio dell'emergenza sanitaria

L’annuncio dato dal sindaco

A Canelli non ci sono più positivi al Covid-19. «Tutti guariti!» esordisce, non senza un moto di compiacimento, il sindaco Paolo Lanzavecchia nella sua comunicazione settimanale sull’andamento della pandemia. Sono sati 34 i soggetti che, dal 13 marzo, hanno contagiato il virus. Di queste, ventotto sono guarite, tra chi ricoverato in ospedale e chi in isolamento casalingo. Sei i deceduti a causa del virus o con il virus» precisa il sindaco.

Tutto iniziò con la sospensione della MonferRun

L’allarme scatta il 21 febbraio quando, dopo la notizia del primo contagio in Lombardia, si decide di sospendere la MonferRun in programma la domenica seguente. Motivo: il “paziente zero” era un runner che aveva partecipato ad una gara in Liguria insieme ad altre centinaia di podisti che si erano iscritti alla stracittadina che avrebbe toccato Canelli, Calamandrana e Nizza.

Contagio contenuto grazie al senso civico dei cittadini

«Dopo questa data i bollettini sono diventati quotidiani unitamente alla telefonata serale tramite il sistema Alert System. Siamo riusciti a contenere il virus sul nostro territorio grazie al rispetto delle norme e al senso civico tenuto dalla quasi totalità dei cittadini – ricorda Lanzavecchia -. A tutti voi va il mio più sentito ringraziamento. Come ho già riferito in altre occasioni, i canellesi sanno reagire alle emergenze, si uniscono e guardano al futuro!»

Non si può abbassare la guardia

Ma non è ancora il momento di abbassare la guardia, ammonisce il primo cittadino. «Siccome l’emergenza non è ancora finita il mio invito è quello di continuare a rispettare le regole vigenti, dalla distanza interpersonale al lavaggio frequente delle mani ed all’uso della mascherina nei locali commerciali, uffici pubblici e privati e comunque in ogni situazione in cui non sia possibile tenere il distanziamento sociale».

Il ritorno alla (quasi) normalità sono anche e riaperture degli uffici pubblici. Da martedì scorso sono nuovamente accessibili gli sportelli dell’Agenzia delle Entrate dalle 9 alle 13 e giovedì nei medesimi orari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente