La Nuova Provincia > Attualità > Canelli, un altro morto per Covid 19
Attualità Canelli e sud -

Canelli, un altro morto per Covid 19

Salgono a quattro le vittime canellesi dell'emergenza sanitaria

Annuncio del sindaco


Nonostante i contagi, oggi, abbiano segnato il passo, Canelli registra un nuovo decesso per coronavirus. Nel quotidiano bollettino sui contagi emesso nel primo pomeriggio sul sito del Comune, il sindaco Paolo Lanzavecchia porge a nome di tutta l’amministrazione «le più sentite condoglianze alla famiglia».

Salgono così a quattro le vittime da Covid-19, anche se per due di esse esistevano già patologie pregresse come specificato dal primo cittadino. Tredici i positivi da tampone, di cui tre in ospedale.

Per ora nessun mercato in piazza

Lanzavecchia esce dalle polemiche sulla ripresa delle attività mercatali ed annuncia il suo deciso “no” ad ogni attività di vendita all’aperto. «Vi confermo ancora una volta che le misure di contenimento domiciliare funzionano – scrive il sindaco -, e che per tale motivo, anche alla luce di quanto espresso dai sanitari in prima linea nella lotta a Covid-19, i mercati comunali sono sospesi sino alla fine dell’emergenza, non potendo assicurare il divieto di assembramento non solo nell’area mercatale ma anche in quella limitrofa».

Il timore, infatti, è che l’accesso ai banchi di generi alimentari non sia effettuato nel rispetto della “distanza sociale” e. soprattutto, si formino i capannelli lungo i controviali.

 

Dai gelati al disinfettante per mani

Oggi è arrivata in municipio una fornitura di igienizzante per le mani donata dalla Nutman Group, azienda canellese attiva nel campo delle preparazioni per dolci e gelati. Il presidio sanitario verrà distribuito alle associazioni di volontariato cittadine attive nell’emergenza coronavirus e alla casa di riposo comunale. (nella foto)

Una partita di mascherine, infine, è stata offerta dalla Bi.Mec. spa per le necessità della comunità «A queste aziende va il nostro grazie per la solidarietà e la generosità dimostrata» ringrazia Paolo Lanzavecchia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente