La Nuova Provincia > Attualità > Capodanno ad Asti tra musica e sapori
Attualità Asti -

Capodanno ad Asti tra musica e sapori

YUM, Dj Franco Branco e i piatti gastronomici dell’Associazione Italiana Cuochi Itineranti saranno al centro dell'evento che animerà piazza San Secondo

In piazza San Secondo il Capodanno di Asti

Un evento di Capodanno lungo tre giorni per dire addio al 2019 e salutare l’arrivo del 2020. Sono iniziati oggi, lunedì, i festeggiamenti di fine anno del “Capodanno in piazza” organizzato dall’Associazione Italiana Cuochi Itineranti in collaborazione con il Comune di Asti. Questa mattina, in piazza San Secondo, l’A.I.C.I. ha iniziato la distribuzione di numerosi piatti del territorio e di altre regioni italiane tutti preparati sul momento dagli operatori che aderiscono all’associazione. Un format, quello dell’Associazione Italiana Cuochi Itineranti, molto apprezzato anche in passate manifestazioni cittadine così da essere riproposto in occasione del Capodanno.
E sarà proprio domani sera, 31 dicembre, che l’apice della festa animerà il centro di Asti non solo con la distribuzione dei piatti cucinati negli stand (che saranno in funzione dalla mattina), ma anche con un doppio appuntamento musicale aperto a tutti. Si inizierà alle 21.30 con il concerto del gruppo astigiano YUM: in scaletta brani dal sound ricco di musicalità che non trascurano il groove e che richiamano il soul/funk con riferimenti a grandi big come Stevie Wonder, Black, Curtis Mayfield senza dimenticare riferimenti più accademici come Steely Dan.

Ad accompagnare la mezzanotte ci sarà il dj Franco Branco

Quindi toccherà al dj del Mare, Franco Branco, salire sul palco per accompagnare gli astigiani nel countdown verso il 2020 «in un contesto – spiegano gli organizzatori dell’evento – fatto di energia, emozioni, coinvolgimento e grandi divertimento che il noto dj riesce a trasmettere anche grazie all’avanguardia tecnologica delle attrezzature musicali ed effettistiche luminose che utilizza durante la sua esibizione».
«La nostra Associazione, in sinergia con gli assessori Bologna, Imerito e gli uffici comunali – spiega Massimo Perrone, presidente A.I.C.I. – ha voluto organizzare un evento che unisse il cibo di qualità, della cui promozione ci occupiamo fin dalla nostra nascita, a diverse forme di intrattenimento affinché ci fosse la possibilità per tutti di “brindare” al 2020 in piazza San Secondo. Pertanto non sarà un evento di una sola serata, come negli anni passati».
Infatti la festa continuerà anche il giorno successivo, mercoledì 1° gennaio, con una giornata dedicata alle famiglie e in particolare ai bambini.
Sempre in piazza San Secondo, oltre agli stand dove continueranno ad essere cucinati e somministrati i piatti dell’A.I.C.I., ci sarà una grande festa per i più piccoli a partire dalle ore 15. «Sul palco si alterneranno maghi, clown e cantanti – continua Perrone – con uno spettacolo che allieterà il pubblico presente fino oltre le ore 17».

Il menu dell’Associazione Italiana Cuochi Itineranti

Tanti i piatti che l’Associazione Italiana Cuochi Itineranti preparerà durante il lungo capodanno: antipasti piemontesi (vitello tonnato, peperoni con le acciughe, tomini al bagnetto verde), risotto con la Robiola di Roccaverano, arrosticini abruzzesi, pannocchie grigliate, fritto di pesce del mar Tirreno, panino con cotechino e lenticchie, hamburger di fassone, maialino alla griglia e i dolci (bunet e panna cotta artigianali). Ad accompagnare il cibo ci saranno la birra artigianale del birrificio Sant’Andrea di Vercelli, i vini dell’Astigiano e gli spumanti del Consorzio per la tutela dell’Asti DOCG.
Per l’occasione sono stati allestiti tavoli all’aperto, ma anche in una tensostruttura riscaldata dove i presenti potranno assaporare i piatti dell’A.I.C.I. in compagnia e in un ambiente confortevole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente