Cerca
Close this search box.
case popolari di via calcutta
Attualità
Sociale

Case popolari, Uniti si può e Ambiente Asti chiedono informazioni su via Madre Teresa di Calcutta e via Malta

Due diverse interpellanze per fare sul punto su eventuali criticità in termini di manutenzione e assegnazione degli alloggi sfitti

Quanti sono gli alloggi popolari, ad Asti, disponibili, ma non assegnati? Perché ci sarebbero alloggi vuoti o comunque temporaneamente inutilizzati nonostante siano davvero tanti i nuclei familiari in attesa di un’assegnazione? A domandarlo all’assessore ai Servizi Sociali Eleonora Zollo sono i consiglieri comunali di minoranza Mario Malandrone (Ambiente Asti), Mauro Bosia e Vittoria Briccarello (Uniti si può) attraverso alcune interpellanze depositate nei giorni scorsi.

Nell’ultima, datata 1° luglio, i consiglieri dell’opposizione chiedono informazioni sugli stabili Atc di via Madre Teresa di Calcutta (nella foto). «Premesso che non è possibile reperire informazioni precise sugli stabili in questione e su quanti alloggi siano liberi, in attesa di assegnazione, bisognosi di manutenzione e quanti assegnati – scrivono i consiglieri – vogliamo conoscere in quale stato versino gli alloggi, quali interventi urgenti l’Atc ha in cantiere rispetto alla manutenzione degli immobili, quanti alloggi sono assegnati, quanti risultino vuoti e, nel caso, quali siano le motivazioni».

I consiglieri chiedono inoltre informazioni «su eventuali stabili dell’Atc vuoti per i quali la stessa non abbia fondi per piccole sistemazioni e se esista al Comune di Asti una mappatura, o censimento, delle problematiche degli alloggi popolari tra cui il loro stato di manutenzione»

Analoga interpellanza è stata presentata da Ambiente Asti e Uniti si può sulla situazione degli stabili delle case popolari di via Malta. Anche in questo caso vengono chieste al Comune informazioni su eventuali alloggi vuoti, su criticità nelle manutenzioni che rendano impossibile l’assegnazione, alle famiglie in attesa di una casa, ma anche a quanto ammontano annualmente le spese condominiali pro capite degli assegnatari e per quali utenze o servizi.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Le principali notizie di Asti e provincia direttamente su WhatsApp. Iscriviti al canale gratuito de La Nuova Provincia cliccando sul seguente link: https://whatsapp.com/channel/0029Va8jc2O0LKZAUYo2g63v

Scopri inoltre:

Edizione digitale