Castagnole delle Lanze_1
Attualità
Riconoscimento

Castagnole Lanze è tra “I borghi più belli d’Italia”

Il sindaco: “Un bellissimo obiettivo raggiunto dall’amministrazione comunale e dall’intera cittadinanza che deve rappresentare un punto di partenza per far conoscere sempre di più Castagnole Lanze”

Dopo la conquista della Bandiera arancione del Touring Club Italiano lo scorso anno e mentre si attende la messa in onda della partecipazione alla trasmissione tv “Il borgo dei borghi”, Castagnole Lanze, Comune dell’Astigiano, ottiene un altro prezioso riconoscimento. Castagnole Lanze, infatti, è tra “I borghi più belli d’Italia”, titolo che l’omonima associazione assegna ai piccoli centri, riconoscendone il pregio e nell’intento della loro tutela. La notizia è giunta a palazzo civico in questi giorni e grande è la soddisfazione dell’amministrazione comunale: «Un bellissimo e importante obiettivo raggiunto dall’amministrazione comunale e dall’intera cittadinanza. Un riconoscimento prezioso che non deve essere visto solo come un traguardo, ma come un punto di partenza per far conoscere ai turisti e al mondo intero Castagnole delle Lanze – commenta il sindaco Carlo Mancuso – Dunque dobbiamo tutti insieme continuare a impegnarci per presentarci sempre al meglio. Sono certo che l’inserimento di Castagnole tra “I borghi più belli d’Italia” ci darà nel prossimo futuro grandi soddisfazioni». Castagnole sarà il terzo Comune dell’Astigiano ad aver ottenuto il riconoscimento, dopo Mombaldone e Cocconato. Ma il sindaco Mancuso ricorda anche il vicino Comune di Neive, appena al di là del confine astigiano: «L’ultimo Comune della provincia di Asti e il primo della provincia di Cuneo: entrambi Bandiera arancione ed entrambi tra “I borghi più belli d’Italia».

Per la fine del mese di novembre è in programma da parte del Comune, nell’ambito di una manifestazione che si colorerà delle più tipiche atmosfere autunnali della zona tra Langhe e Monferrato, la cerimonia ufficiale di presentazione della bandiera de I borghi più belli d’Italia.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo