La Nuova Provincia > Attualità > Castagnole Lanze e Valledolmo: in Sicilia siglato il gemellaggio
AttualitàCostigliole - San Damiano -

Castagnole Lanze e Valledolmo: in Sicilia siglato il gemellaggio

il sindaco di Castagnole Lanze Carlo Mancuso e il sindaco di Valledolmo Angelo Conti hanno ufficializzato questa mattina la firma del gemellaggio

A Valledolmo la delegazione astigiana

“Un legame iniziato 70 anni fa, quando le prime famiglie di Valledolmo emigrarono a Castagnole Lanze, poi rinsaldato 36 anni fa con la firma di un patto di amicizia e ufficializzato oggi con il gemellaggio tra i due paesi. Un gemellaggio che guarda però al futuro, che dobbiamo ai giovani perché sia l’inizio di un nuovo modo di collaborare tra le due comunità”. Sono le parole con cui il sindaco di Castagnole Lanze Carlo Mancuso e il sindaco di Valledolmo Angelo Conti hanno accompagnato questa mattina (domenica) la firma del gemellaggio a Valledolmo, al termine di una partecipata e sentita celebrazione, da parte del Vicario del vescovo della diocesi di Cefalù con accanto il parroco, nella chiesa della Purità del centro del paese.

Il sindaco Carlo Mancuso accolto dal collega Angelo Conti

Una cerimonia accompagnata da grande emozione, a partire da quella del sindaco Mancuso, figlio proprio di valledolmesi. Il papà Alfonso fu il primo originario di Valledolmo ad arrivare a Castagnole, nel 1952.
Un gruppo di 90 castagnolesi era presente alla cerimonia, ospite in questi giorni a Valledolmo per il gemellaggio, accolti con grande ospitalità e amicizia dall’amministrazione comunale valledolmese e dai residenti, tra cui parenti e amici.
“Siamo grati agli amici di Castagnole per aver accolto e dato lavoro ai nostri concittadini in un periodo di necessità  – ha detto il sindaco Conti – Il gemellaggio è un’importante opportunità di socializzazione che porterà crescita e sviluppo”.

Una lunga storia di integrazione

Ai valledolmesi è giunto anche il saluto di don Lino Cane, parroco di San Pietro a Castagnole, attraverso una lettera: “I valledolmesi, perfettamente integrati a Castagnole, sono stati una preziosa risorsa per diverse aziende castagnolesi. Persone sempre rispettose e anche religiose. La mia veneranda età mi ha tenuto lontano oggi, ma spero di incontrarvi presto a Castagnole”.

Insieme a Mancuso a Valledolmo, gli assessori Elisabetta Stella e Mario Coppa e i consiglieri Rosanna Bruno, Flavio Minerdi e Davide Sciarrino, anch’egli di origini valledolmesi. Erano presenti all’appuntamento a Valledolmo, che ha visto l’accompagnamento anche della locale banda musicale “Bellini”, anche i sindaci di Agrigento, Alia, Vallelunga e Villafranca Sicula.  Nel soggiorno dei castagnolesi a Valledolmo anche la visita a palazzi e monumenti del paese, con la guida degli studenti del Liceo Classico di Valledolmo, e importanti aziende del territorio, tra cui realtà che producono vini, pasta e passata di pomodoro tipici della zona.

[dall’inviata a Valledolmo]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente