MONICA MONTICONE
Attualità
Premio

Ci sono due donne Coldiretti Asti tra le destinatarie del W.I.P. 2022

Si sono distinte per azioni innovative collegate agli obiettivi dell’Agenda 2030

Ci sono anche due aziende socie Coldiretti Asti tra le 36 piccole e medie imprese ad aver ricevuto il marchio W.I.P. (Welfare Aziendale In Piemonte) edizione 2022 voluto dalla Commissione Regionale per la realizzazione delle Pari Opportunità, per essersi particolarmente distinte in ambito di welfare aziendale con iniziative/azioni/progetti innovativi collegati agli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile dell’Onu.

Sono l’Azienda Agricola Cascina Rey di Monica Monticone situata in Valle del Re ad Asti e la Tenuta La Pergola di Alessandra Bodda di Cisterna d’Asti, entrambe produttrici di vino. Il Marchio di Eccellenza premia le aziende che abbiano assunto impegni che vanno nella direzione del miglioramento dell’impatto ambientale e sociale, della qualità alimentare, del sostegno economico, dell’innovazione, della governance della sostenibilità e del passaggio generazionale. In particolare, la Monticone (foto in alto), altresì responsabile provinciale Donne Impresa di Coldiretti Asti, è stata selezionata per aver intrapreso innovazioni tecnologiche e organizzative, tra le quali il ricorso alle energie rinnovabili (fotovoltaico) e la realizzazione di una piccola barricaia, oltre che per l’impatto sulla sostenibilità, la tutela dell’ecosistema e della biodiversità (produzioni vitivinicole autoctone e di lotta integrata), nonché per la promozione dell’inclusione/integrazione sociale (inserimento di tirocinante gambiano).

La Bodda, invece, deve il suo premio, in primis, all’impegno della figlia Martina (foto sotto), già finalista nazionale dell’Oscar Green nel 2021, per aver presentato il progetto di riciclo dei filtri del vino, secondo un processo meglio riassunto nella sua tesi di laurea dal titolo “Nuova vita agli output della filiera del vino: da scarto a risorsa”, che li vede trasformati in originali packaging. Laureatasi in Design e Comunicazione Visiva al Politecnico di Torino, Martina ha presto tradotto in progetto gli studi e la passione per la cultura enoica intrapresa dalla madre Alessandria.

Inoltre, in ambito di sostenibilità, energie rinnovabili e tutela ambientale, la Tenuta La Pergola, negli ultimi anni, ha potenziato gli impianti fotovoltaici e, recentemente, ha ottenuto il Certificato SQNP (riferito alla riduzione dei fitofarmaci in vigna). “Il W.I.P. è stata una grande e apprezzata sorpresa perché premia l’impegno e la costanza nella conduzione aziendale, quella virtuosa che guarda al futuro con innovazione e sostenibilità – spiega Monica, che cinque anni fa ha preso in mano l’azienda del padre. “Un impegno che crea anche ricchezza per il territorio e per il tessuto sociale astigiano; una costanza che è altresì occasione per dare continuità alla storia enoica di questa terra e concorrere allo sviluppo del Piemonte”.

“Siamo contente di esserci distinte – apprezzano Martina e la mamma Alessandra; – sicuramente ci sono ancora molti altri passi da fare per migliorare, e li percorreremo tutti, ma nel frattempo è bello essere state riconosciute”. “Il welfare, sempre più, rappresenta un elemento strategico per la crescita delle imprese, fino a divenire una vera e propria leva per la ripresa sostenibile del Paese – chiosano il Presidente Coldiretti Asti Marco Reggio e il Direttore Diego Furia. “Il welfare di nuova generazione applicato alla filiera corta è un sistema virtuoso in grado di mettere a sistema le risorse locali in una prospettiva sostenibile e inclusiva che può garantire nuove opportunità e prospettive economico-sociali e ambientali”.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale