Drappi
Attualità
Evento

Cocconato, svelati i drappi: cresce l’attesa per il Palio degli asini

La presentazione con il corteo storico e la benedizione nella chiesa parrocchiale

Sono stati svelati i drappi del Palio degli Asini (foto), dipinti per il terzo anno consecutivo da Angela Bertiglia. Due gli esemplari realizzati, uno dei quali sarà conservato nella chiesa parrocchiale, accanto a quello del 2019 dipinto da Joy Moore e a quelli del 2020 e 2021 non corsi per la pandemia.

Il drappo destinato alla parrocchiale raffigura una colomba, simbolo di pace, e sotto la chiesa della Santissima Trinità, costruita nei primi decenni del Seicento come voto della popolazione contro la peste. Il drappo che sarà assegnato al borgo vincitore della corsa ragliante rappresenta invece, su un fondo multicolore, in forma stilizzata la torre, la chiesa parrocchiale e la ottocentesca tettoia e attorno gli asinelli che curiosamente corrono in senso orario, mentre invece percorrono l’anello fra piazza Giordano e piazza Cavour in senso antiorario.

Dopo la presentazione da parte del sindaco Umberto Fasoglio e dell’artista cocconatese, si è formato un corteo aperto dagli sbandieratori di Ferrere e con i conti Radicati e i gonfaloni dei borghi, che ha raggiunto la chiesa parrocchiale di Santa Maria della Consolazione. Durante la messa il parroco don Igor ha benedetto i due drappi e le cavezze degli asini.

Intanto cresce l’attesa per il Palio degli Asini che a causa delle elezioni è stato posticipato da domenica prossima a domenica 9 ottobre. La sera precedente vi sarà nel cortile del Collegio il banchetto medievale, con spettacoli di fuoco con i Burgo Turris e le musiche dei Sonagli di Tagadam. Prenotazioni entro il 6 ottobre allo 0141-600076 (entrata con offerta minima di 15 euro).

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo