sanlaz
Attualità
Sabato 29 al “PalaBrumar”

Con il “Gala delle Sette Meraviglie” il Borgo San Lazzaro celebra il trionfo nel Palio 2022

Un traguardo prestigioso, centrato grazie all’accoppiata composta dal fantino Giuseppe Zedde, detto Gingillo, e dal mezzosangue Aiò de Sedini
Il grande momento sta per arrivare. Sabato 29 ottobre, a partire dalle 19,30, il Borgo San Lazzaro guidato dal Rettore Silvio Quirico, festeggerà il trionfo conquistato nel Palio dello scorso 4 settembre. Un traguardo prestigioso, centrato grazie all’accoppiata composta dal fantino Giuseppe Zedde, detto Gingillo, e dal mezzosangue Aiò de Sedini.

Per il Comitato Palio gialloverde si è trattato del settimo Drappo messo in bacheca a partire dal 1968, anno in cui i “ramarri” debuttarono nella manifestazione. San Lazzaro, infatti, non prese parte alla prima edizione della corsa datata 1967. Sarà il PalaBrumar di Via Chiuminatti la sede della “Cena della Vittoria, una location che ospiterà i numerosi tesserati e simpatizzanti gialloverdi, oltre ovviamente agli ospiti e agli esponenti degli altri Comitati, che renderanno omaggio con la loro partecipazione al vittorioso Borgo San Lazzaro.

La serata, che si annuncia ricca di sorprese, è stata ribattezzata “Gala delle Sette Meraviglie”, ad esaltare il numero di vittorie, record assoluto della manifestazione settembrina, conseguite da San Lazzaro.

Per le ultimissime prenotazioni c’è tempo fino a stasera, mercoledì 26 ottobre, chiamando Silvio al 338-3018701 oppure Amalia al 334-8094155. Costo di partecipazione alla cena 60 euro.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo