Consi
Attualità
Ultima seduta

Consiglio del Palio, Rasero ai Comitati: “Aspettate a stipulare contratti per il 2023”

Prende corpo la possibilità di arrivare anche nel nostro Palio alla “tratta”?

L’ultimo Consiglio del Palio prima dell’atteso evento previsto per domenica 4 settembre aveva all’ordine del giorno due punti di una certa rilevanza:
a) Integrazione disciplina organizzativa con appendice antidoping
b) Ultimi dettagli organizzativi Palio e iniziative collaterali.

Tutti presenti: nessuna defezione nei Borghi, Rioni e Comuni e neppure tra gli esponenti politici e palieschi facenti parte del Consiglio: in sala il sindaco Rasero, il Capitano del Palio Gandolfo, i Magistrati Filippone e Bonino, il presidente della commissione tecnica Marchisio, il presidente della commissione veterinaria Brusa e il massimo esponente della giuria di arrivo Valter Cassulo.

“Cercate di vivere nel migliore dei modi i 10 giorni che mancano al Palio – ha affermato Rasero – poiché sarà l’ultimo che si svolgerà con questo tipo di organizzazione. Il Comune non dispone più delle forze operative su cui un tempo poteva contare e mi riferisco alle figure in seno all’amministrazione che venivano impiegate per l’allestimento e l’organizzazione del Palio”.

Parole chiare, che lasciano intendere che a partire dal prossimo anno sarà una struttura apposita, presumibilmente un Ente manifestazioni, ad occuparsi delle incombenze organizzative

Il sindaco, come ha poi ribadito nella conferenza stampa di presentazione del Palio del giorno seguente, ha sottolineato che….”La vendita dei biglietti delle tribune sta procedendo piuttosto bene, con circa il 70% dei tagliandi venduti. Anche quest’anno il parterre sarà a pagamento, al costo di 5 euro. Solamente un modo per limitare il continuo vai e vieni di entrata ed uscita dal catino”.

Toccando poi l’argomento dell’allestimento della pista che già a partire dal prossimo anno dovrebbe ospitare le prove di addestramento, restando in tema di cavalli Rasero ha affermato: “Invito i Comitati ad aspettare a stipulare contratti in vista del 2023” – le significative parole del primo cittadino.

La modifica al regolamento doping riguardo alle pene pecuniarie da infliggere ai trasgressori è stata approvata all’unanimità.

Infine, nella parte finale della seduta, dopo che il Collegio dei Rettori riunitosi la sera precedente aveva rivisto refusi in alcuni articoli del nuovo regolamento, il presidente della Commissione Tecnica Andrea Marchisio ha elencato le variazioni al riguardo. Più nel dettaglio: la gestione dei fantini di riserva nei box cavalli, la sostituzione del fantino qualora questo si infortunasse durante le prove e la scelta del frustino per le prove stesse.

Nella foto Billi, un momento della seduta.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo