La Nuova Provincia > Attualità > Coronavirus, nella Diocesi di Asti messe sospese e modifiche ai funerali
Attualità Asti -

Coronavirus, nella Diocesi di Asti messe sospese e modifiche ai funerali

I provvedimenti del vescovo Marco Prastaro fino a sabato 29 febbraio. La funzione delle Ceneri potrebbe essere spostata a domenica 1° marzo

Sospesi gli appuntamenti nella Diocesi

Effetto Coronavirus anche sulle attività e gli appuntamenti della Chiesa locale.
«In attenta sintonia con quanto disposto dalle autorità regionali, e come misura sanitaria precauzionale nei confronti del diffondersi del Covid-19 anche nella nostra regione – spiega il vescovo Marco Prastaro – dopo un confronto con gli organismi interni della Curia ho disposto alcuni provvedimenti per quanto riguarda la Diocesi di Asti».

I provvedimenti

Innanzitutto, fino a sabato 29 febbraio compreso, sono sospese in tutte le parrocchie le attività pastorali che prevedano la presenza di gruppi di persone, in particolare gli incontri di catechismo e l’oratorio. Inoltre sono sospese tutte le attività pubbliche a livello di uffici di curia e di diocesi. Quindi, in seguito alla precisazione della Regione Piemonte circa le “manifestazioni religiose”, sono sospese tutte le celebrazioni religiose, comprese le messe.
«Riguardo ai funerali, poi – continua – si potrà prevedere una benedizione data alla salma presso il cimitero alla presenza dei parenti. La messa si farà in data da stabilire in accordo con i parenti dopo il 29 febbraio».
Coerentemente, la funzione delle Ceneri, in programma domani (mercoledì) in Cattedrale, è stata sospesa. «Invito le famiglie e ogni cristiano – conclude Prastaro – a vivere questa giornata secondo lo spirito quaresimale di preghiera, digiuno e opere di carità».
La celebrazione della messa con imposizione delle Ceneri potrebbe essere spostata a domenica 1° marzo, salvo nuove indicazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente