conte
Attualità
Video 

Coronavirus, nessun passo indietro: nell’Astigiano divieto di spostamento

Fino al 3 aprile bisogna “evitare ogni spostamento in entrata e uscita del territorio e anche all’interno del territorio” – Scuole chiuse fino ad aprile

Covid-19: Astigiano in “zona interdetta” insieme ad Alessandria, Novara, Vercelli, Verbanio Cusio Ossola e altri territori

Nella notte è stata fatta chiarezza, ma niente è cambiato per l’Astigiano rispetto alle anticipazioni già uscite ieri: poche ore fa il premier Giuseppe Conte è intervenuto ufficializzando la bozza del nuovo Decreto sulle misure restrittive volte a contenere il diffondersi del Coronavirus in Italia, soprattutto al nord.

Per il Piemonte le zone con le più stringenti prescrizioni, che propriamente non si chiamano “rosse”, restano l’Astigiano, ma anche i territori di Alessandria, Novara, Vercelli, Verbano Cusio Ossola. Tra le prescrizioni, confermato il divieto di ogni spostamento in entrata e uscita del territorio e anche all’interno del territorio salvo che per gli spostamenti motivati da indifferibili esigenze lavorative o situazioni di emergenza. Ovviamente scuole chiuse fino al 3 aprile, data ultima di validità del documento, salvo proroghe.

Nella conferenza stampa il premier Conte si è anche scusato per la fuga di notizie sui giornali prima della firma e del confronto con i presidenti delle Regioni.

Leggi il DPCM finale

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo