La Nuova Provincia > Attualità > Coronavirus, primi decessi a Canelli e Santo Stefano Belbo
Attualità Canelli e sud -

Coronavirus, primi decessi a Canelli e Santo Stefano Belbo

Nella città spumantiera a perdere la vita è stato l'ex direttore dell'Ufficio del Registro. Aveva 81 anni

Le morti annunciate dai sindaci

Con grande dispiacere vi comunico che purtroppo uno dei nostri concittadini, risultato positivo al coronavirus, è deceduto questa mattina all’ospedale di Alba. Con queste parole, accorate, il vicesindaco vicario Laura Capra ha comunicato alla comunità santostefanese la notizia del primo decesso dei contagiati da Covid-19 porgendo le condoglianze alla famiglia. Rimangono sette i casi di positività a Santo Stefano Belbo.

A Canelli la vittima è l’ex direttore dell’Ufficio del Registro

A Canelli il sindaco Paolo Lanzavecchia, comunicando in un post sul sito istituzionale del Comune il decesso del primo contagiato, Giuseppe Cantatore, 81 anni, ex direttore dell’Ufficio del Registro,  ha partecipato in forma riservata alla tumulazione del feretro presso il cimitero municipale. Nella comunicazione giornaliera riferisce che, al momento, «rimane un solo canellese ricoverato in ospedale mentre sono otto le persone in quarantena domiciliare disposta dall’Asl». Nel ricordare l’assoluta necessità di rispettare le regole dettate dalle autorità, e nel percorrere la lista degli obblighi a cui sono sottoposti i cittadini, punta il dito contro le uscite indiscriminate. «Le forze dell’ordine mi segnalano di aver notato troppi cittadini a passeggio in zone distanti dalla propria abitazione, contravvenendo alla norma, in particolar modo in regione Aie, località Villanuova e Sant’Antonio – scrive il sindaco – Tali comportamenti verranno sicuramente sanzionati in maniera rigorosa. Evitate di incorrere in sanzioni penali, tutelate la vostra salute e quella degli altri».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente