panchina scuola primaria motta di costigliole
Attualità
Galleria 
Pomeriggio di festa

Costigliole, pace e gentilezza nei colori della panchina della scuola di Motta

Al “Senza zaino day” alla presenza dei genitori a scuola la presentazione della panchina della pace realizzata dagli alunni e un suggestivo lancio di palloncini biodegradabili

All’insegna della presenza dei genitori la festa alla scuola primaria di Motta del “Senza zaino day” che coinvolge a livello nazionale le scuole che aderiscono alla rete di Scuole senza zaino. I genitori sono stati invitati a seguire le lezioni con i loro bambini: un pomeriggio di scuola itinerante all’aperto in cui ogni insegnante ha gestito uno stand in un punto diverso della frazione mottese nella zona della scuola. «La caccia al tesoro si è avvicendata a squadre e ha visto sfidarsi a giochi di pace e gentilezza grandi e piccini. Tutti avevano un unico obiettivo: trovare il tesoro! Eccolo finalmente: la panchina della pace». L’anonima panchina posta di fronte alla scuola è stata durante l’anno scolastico ridipinta dagli alunni con l’aiuto delle maestre e delle collaboratrici scolastiche e guidati dalla competenza artistica di Federica Cagnotto.

«Ringraziamo il Comune di Costigliole d’Asti per il materiale fornito per la tinteggiatura, il Dirigente Scolastico Claudio Thoux per aver autorizzato e sostenuto il progetto didattico e il vicesindaco Tanya Arconi per la presenza all’inaugurazione e per aver proceduto al taglio del nastro sulle note di John Lennon – sottolinea l’insegnante Vanda Castello con le colleghe – Sullo schienale della panchina c’è una targa leggibile da chiunque si segga, per capire ciò che rappresentano i vari colori: il rosso contro la violenza sulle donne, il lilla per la gentilezza e l’arcobaleno per la pace. Infine, un albero bianco simbolo di purezza e di rispetto dell’ambiente. Colori di cui abbiamo bisogno oggi più che mai». In conclusione della giornata di festa palloncini biodegradabili colorati in segno di pace sono stati lasciati volare nel cielo dai bambini. Un momento che ha emozionato tutti.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo