IMG-20210823-WA0012
Attualità
Galleria 
Donazione benefica

Croce Rossa di Villafranca d’Asti: nuovi mezzi di soccorso

Sono entrate in funzione due ambulanze gemelle di cui una completamente acquistata grazie al nobile gesto di una famiglia della zona.

«Sono gesti che fanno bene al cuore e alla mente di chi li fa e di chi li riceve». Spiega così l’arrivo di due nuove autoambulanze alla Croce Rossa di Villafranca, Gianni Venturi che è referente della sede appartenente al Comitato di Asti. Da qualche giorno sono infatti attivi i nuovi mezzi: due vetture gemelle, Volkswagen-crafter 4×4, una completamente equipaggiata come presidio di soccorso avanzato con medico e infermiere a bordo mentre l’altra, invece, copre i servizi estemporanei di soccorso di base con equipaggio composto da soli volontari.

«Proprio quest’ultimo mezzo è stato completamente donato da un privato, una famiglia della zona che preferisce mantenere l’anonimato. Il loro gesto ci onora e ci commuove perché va a riconoscere il valore dei servizi prestati alla cittadinanza dai volontari della nostra sede. Persone che sono sempre disponibili a sacrificare il loro tempo libero per aiutare il prossimo che ha bisogno. Un grazie di cuore a questa famiglia che ci permette con il suo gesto di ampliare il nostro aiuto», spiega, riconoscente, Gianni  Venturi.

La Croce Rossa di Villafranca conta quattro dipendenti e 137 volontari; è sede MSA con medico e infermiere a bordo, un servizio di emergenza sanitaria attivo 24 ore al giorno e per tutto l’anno che ha un bacino di utenza di circa 40 mila persone. Nella sede sono presenti 10 mezzi tra ambulanze e macchine per il trasporto infermi. I volontari non si sono mai fermati durante la pandemia e hanno continuato sempre a effettuare servizi per visite di routine o controlli sanitari programmati. Un servizio indispensabile per la cittadinanza e soprattutto per la parte più fragile della popolazione.

«Per questo motivo abbiamo bisogno assoluto di nuovi volontari – dice Venturi – vorremmo essere più presenti e vicino alle necessità di coloro che vanno aiutati.  Ci servono sempre nuove forze per servire il prossimo che è la nostra missione. L’offrirsi in modo gratuito e disinteressato ci rende persone migliori». Per questo motivo, da qualche mese, è partito un nuovo corso per aspiranti volontari che è arrivato all’ultimo dei tre step previsti. Tra qualche settimana dovrebbero entrare in servizio una ventina di nuovi volontari che saranno affiancati a quelli già in servizio nelle attività che quotidianamente vengono svolte. Tra queste, vale la pena di citare, il supporto che il personale della Croce Rossa sta dando per aiutare i parenti a incontrare gli ospiti della casa di riposo “Santanera”.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo