Cyber attacco alla rete del ComuneGrazie ai backup, nessun dato perso
Attualità

Cyber attacco alla rete del Comune
Grazie ai backup, nessun dato perso

Il 26 gennaio scorso la rete informatica del Comune di Asti è stata vittima di un cyber-attacco, provocato da un virus che è riuscito a bypassare le difese attive e infettare uno dei computer

Il 26 gennaio scorso la rete informatica del Comune di Asti è stata vittima di un cyber-attacco, provocato da un virus che è riuscito a bypassare le difese attive e infettare uno dei computer connessi. Il virus è penetrato nel sistema come allegato di una mail che, pur provenendo da un mittente attendibile, conteneva il file infetto.

Sul caso è stata depositata un'interrogazione dei consiglieri di minoranza Piero Ferrero (PDL) e Angela Quaglia (Forza Italia). Entrambi i politici chiedono come sia stato possibile questo "attacco", se l'antivirus fosse operativo e ipotizzano esserci stata una perdita di dati importanti, con relativi costi straordinari per il loro recupero. A tranquillizzare sull'accaduto è il vice sindaco Davide Arri, con delega ai sistemi informativi. «E' vero, l'attacco da parte del virus c'è stato, ma per fortuna non sono stati persi irrimediabilmente dei dati, anzi i nostri tecnici hanno già recuperato la maggior parte dei files dai backup conservati nei computer. L'antivirus era operativo, più di uno, ma si è trattato di un virus nuovo che non poteva essere intercettato».

Per quanto riguarda i costi straordinari sugli interventi di recupero, l'assessore Arri puntualizza: «Non ci sono stati costi straordinari, perché tutta la situazione è stata gestita con grande perizia dai nostri tecnici e senza creare alcuna interruzione nell'ordinaria attività degli uffici».

r.s.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo