La Nuova Provincia > Attualità > Da Mykonos a Olimpia e Atene: in crociera con la Nuova Provincia
AttualitàAsti Canelli e sud Nizza Monferrato -

Da Mykonos a Olimpia e Atene: in crociera con la Nuova Provincia

Se avete intenzione di concedervi una vacanza prima di rinchiudervi definitivamente in casa per affrontare il freddo dell’inverno, non esitate: iscrivetevi alla sedicesima crociera della Nuova Provincia

Alla scoperta della Grecia con la crociera della Nuova Provincia

Se avete intenzione di concedervi una vacanza prima di rinchiudervi definitivamente in casa per affrontare il freddo dell’inverno, non esitate: iscrivetevi alla sedicesima crociera della Nuova Provincia. Sarà una bella occasione per farvi coccolare dalle onde del Mediterraneo, dell’Egeo e dell’Adriatico e trascorrere una settimana di divertimento, di relax e di cultura. Sono già molti i lettori che si sono prenotati e se avete intenzione di fare questo viaggio con noi, non tardate a recarvi presso l’agenzia viaggi Cala Major per prenotarlo. Se non lo fate subito, poi rischierete di non trovare più posto o magari di viaggiare nelle cabine che sono state scartate dagli altri lettori più solerti di voi. Il viaggio partirà il prossimo 5 ottobre dal porto di Venezia, mentre l’arrivo è previsto, sempre al porto di Venezia, il 12 ottobre. Viaggeremo con la nave “Musica” della compagnia di navigazione Msc, l’unica ancora interamente Italiana. Sarà certamente un viaggio affascinante, in quanto andremo alla scoperta di alcune delle più belle e suggestive isole della Grecia, ma abbiamo tenuto in serbo alcune sorprese per quanti di crociere con noi ne hanno già fatte più di una. Le città da visitare in questo viaggio sono parecchie, come vedremo in seguito. Ora volevo soffermarmi su una di queste città in particolare: la storica Olimpia.

Cosa visitare a Olimpia

E già. Quest’anno faremo tappa nella storia più antica della cultura occidentale. Visiteremo la città di Olimpia, dove circa 3.000 anni fa nacquero le “Olimpiadi”. I Giochi Olimpici facevano parte di quattro Giochi Panellenici celebrati nell’Antica Grecia. Gli altri tre erano i Giochi Pitici, che si realizzavano a Delfi e dedicati ad Apollo, i Giochi Nemei ad Argo, in onore di Era, e i Giochi Istmici di Corinto per Poseidone. Come nei giochi attuali, i giochi antichi si celebravano ogni quattro anni, fra giugno e agosto. Il periodo di quattro anni si chiamava “Olimpiade” ed era una delle misure di tempo dell’Antica Grecia. Si realizzavano corse di cavalli, lotte e lanci del giavellotto o del disco. Nella maggior parte delle gare, gli atleti erano uomini e gareggiavano nudi e, perciò, il pubblico era solo maschile.

Cosa si può visitare?

Area Archeologica: Visitare lo stadio originale, dove si realizzavano le gare quasi 3.000 anni fa, è un’esperienza da non perdere! Potrete vedere anche i resti del Tempio di Zeus, lo studio di Fidia, la palestra, dove si esercitavano gli atleti, e molto di più.
Museo Archeologico di Olimpia: Questo museo raccoglie i reperti pervenuti nella zona archeologica ed è considerato uno dei migliori della Grecia. I più interessanti sono i resti del Tempio di Zeus.
Museo dei Giochi Antichi: Dimenticato da molti, questo museo accoglie oggetti, mosaici e dipinti, che mostrano l’importanza dei giochi nell’Antica Grecia.
Oltre ai centri espositivi menzionati, potete visitare anche il Museo dei Giochi Olimpici moderni, dove si espongono alcune medaglie.
Vediamo ora l’intero percorso della crociera.

Il percorso

Come già detto la partenza è prevista dal porto di Venezia il 5 ottobre prossimo. E’ un’occasione da non perdere, per il fatto che potrebbe essere l’ultima volta che le navi partono dal porto di Venezia. Poi potrebbe chiudere i battenti, almeno per le grosse navi da crociera. In questo caso le partenze dall’Adriatico potrebbero avere luogo da Trieste. Approfittatene di questa occasione, in quanto la partenza dalla “Giudecca” vale da sola il 50 per cento della crociera. Comunque, dicevamo, partenza da Venezia. La tappa successiva sarà al porto di Brindisi, dove la crociera della Nuova Provincia non è ancora mai stata. Oltre alle indiscusse bellezze della città si potrebbe anche fare una visitiva alla vicina città di Lecce. Poi la nave farà tappa a Katakolon, un piccolo porto greco a pochi chilometri da Olimpia, che è proprio la città storica che andremo a visitare. La tappa successiva sarà ancora in Grecia e più precisamente alla bellissima isola di Mykonos, famosa per i suoi tramonti e per le casette tutte bianche. Dopo Mykonos sarà la volta di Atene, entreremo quindi nella culla della nostra civiltà e della civiltà occidentale più in generale. Poi, ecco la vera novità, faremo tappa per la prima volta nel porto di Saranda in Albania, dove non siamo mai sbarcati e dove di bellezze da vedere ce ne sono parecchie. La crociera terminerà poi con la tappa di Dubrovnik (Croazia), per fare poi rientro a Venezia il 12 ottobre.
Una bella crociera che presenta qualche bella novità anche per chi di viaggi con la Nuova Provincia ne ha già fatt diversi. La terra da scoprire è proprio l’Albania.

I prezzi

Nonostante la partenza sia da Venezia, i prezzi quest’anno sono contenuti. Si parte dalla cabina interna che verrà a costare 600 euro a persona più le tasse. La cabina con l’oblò costa invece 750 euro più le tasse e per quella con il balcone si arriva sino agli 850 euro a persona più le tasse. Il terzo e quarto letto per i bambini dai 13 ai 17 anni non compiuti costerà 90 euro, il costo del terzo e quarto letto per gli adulti ammonta a 450 euro e infine i bambini fino ai 13 anni non compiuti viaggeranno gratuitamente.
Quindi due adulti con due bambini al di sotto dei 13 anni nella stessa cabina pagheranno solamente la quota degli adulti. All’atto dell’iscrizione bisognerà versare un acconto di 300 euro a persona, mentre il saldo dovrà essere effettuato entro il 3 settembre.

Diario di bordo

Oltre ai soliti omaggi che l’organizzazione metterà a vostra disposizione, tra cui anche i tre mesi di abbonamento gratuito alla Nuova Provincia, ci sarà l’ormai tradizionale “Diario di Bordo”. Verrà scritto dal direttore del giornale che viaggerà con voi lettori. Nel diario di bordo verranno raccontate le bellezze delle città e dei luoghi che visiteremo, le avventure di voi croceristi in nave e verrà corredato da tante fotografie che vi ritrarranno nella vita di bordo. Verrà pubblicato poi sulla Nuova Provincia e distribuito nelle cabine della nave la sera antecedente l’uscita del giornale in edicola in modo che voi croceristi possiate essere i primi a vedere e leggere il diario di bordo.
Le iscrizioni si effettueranno presso la Cala Major Viaggi, telefono 0141/436848.
Buon viaggio a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente