Vescovo Marco Prastaro
Attualità
Iniziativa

Domani la Festa dei popoli tra canti, balli e preghiera interreligiosa

Organizzata dalla diocesi, è legata alla Giornata mondiale del rifugiato celebrata dalla Chiesa nei giorni scorsi

Domani (sabato) si svolgerà la Festa dei Popoli organizzata dall’Ufficio pastorale migranti, legata alla Giornata mondiale del rifugiato celebrata dalla Chiesa nei giorni scorsi
Si comincerà alle 14.45 con il ritrovo al Parco della Resistenza da dove partirà la “sfilata dei popoli”. A seguire, alle 16 la festa in piazza Cattedrale con canti e balli, alle 18.30 la preghiera interreligiosa che si concluderà con un canto del coro “Uniti per la pace”. Quindi, alle 19.30 nel cortile del Seminario vescovile, la cena etnica a cura del Piam, cui seguirà un altro momento dedicato alle testimonianze.
Tante le comunità presenti sul territorio che hanno aderito: Filippine, Nigeria, Perù, Nicaragua, Moldavia, Pakistan Albania, Senegal, Colombia, Romania, Ucraina. Al loro fianco una rappresentanza degli studenti dell’istituto Castigliano e del Cpia.
Durante la festa sarà presente anche un banchetto espositivo dedicato alle varie associazioni del territorio sensibili al fenomeno migratorio.
In caso di maltempo la festa si terrà esclusivamente sotto i portici del cortile del Seminario.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo