stadio censin bosia asti6
Attualità
Galleria 
Edilizia sportiva

È andato deserto il bando per gestire lo stadio Censin Bosia di Asti

Il Comune chiede di effettuare lavori per circa 700.000 euro – Proroga di 6 mesi all’A.s.d. Asti Calcio

Come molti ipotizzavano, è andato deserto il bando del Comune per cercare il nuovo gestore dello stadio Censin Bosia. C’era tempo fino al 16 gennaio per partecipare, ma non sono arrivate manifestazioni di interesse. Per questo l’amministrazione comunale ha concesso una proroga di 6 mesi all’attuale gestore dell’impianto, l’A.s.d. Asti Calcio che milita in serie D.

«In questo modo, grazie alla proroga, l’attuale gestore può finire di giocare il campionato – spiega il consigliere delegato allo Sport Walter Rizzo – Il progetto predisposto dal Comune, nel quale sono previsti vari interventi, punta a rendere lo stadio ottimale». Nel bando si puntualizza ciò che il nuovo gestore, che avrà una concessione di 9 anni, sarà tenuto a realizzare in termini di lavori per un importo stimato di 716.534 euro comprese le spese per i servizi tecnici.

Dovrà, tra gli altri interventi, sostituire la maggior parte delle luci con nuovi impianti a led, sostituire la centrale termica, cambiare le coperture delle tettoie e ripristinare i magazzini, rifare il campo 3 in erba sintetica rimuovendo il vecchio manto erboso, rifare l’impianto elettrico degli spogliatoi cui si aggiungono varie altre opere strutturali e tecniche. L’equilibrio economico finanziario della gestione sarebbe garantito dai proventi principalmente, si legge nel bando, “dall’utilizzo dei campi da gioco e dall’area per il pubblico, dal servizio bar e dalla pubblicità/sponsor”.

Il Comune ha concesso una proroga di 6 mesi anche all’attuale gestore del Circolo del Tennis alle Antiche Mura e prossimamente si predisporrà un bando per trovare l’eventuale nuovo gestore al quale si chiederà di effettuare alcuni interventi migliorativi, che dovrebbero riguardare anche l’ex casa del custode, e una manutenzione di tutta l’area circostante.

Nel frattempo procedono i sopralluoghi tecnici all’Enofila dove l’amministrazione, grazie a una scheda del Pnrr, realizzerà una nuova zona sportiva con tre campi da gioco per basket, pallavolo e calcetto più gli spogliatoi con nuovi impianti di riscaldamento e illuminazione. Un investimento di circa 850.000 euro.

[foto Ago]

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Edizione digitale