il Castello di Costigliole
Attualità

E’ nata l’Associazione Produttori Barbera di Costigliole

38 produttori di Costigliole d’Asti qualche giorno fa si sono riuniti e hanno dato vita al sodalizio

Associazione Produttori barbera di Costigliole

La scelta profuma di fiduciosa scommessa, come gli afrori che salgono dal bicchiere. Fondare un’associazione a lockdown appena archiviato e agli albori di una ripresa fatta di mille incognite è sì una scommessa. Giocata da 38 produttori di Costigliole d’Asti che, qualche giorno fa, hanno dato vita all’Associazione Produttori Barbera di Costigliole. A guidarla è Daniele Comba, che ben conosce il mondo del vino. «Nonostante il periodo attuale, così critico per l’economia del nostro paese – dice il neo presidente -, mi fa particolarmente piacere essere riusciti ad aggregare tante belle realtà imprenditoriali, unite in una volontà di rilancio e di riscatto del nostro territorio e dei suoi eccellenti prodotti».

L’Uva è il simbolo del paese

Uniti nel nome dell’uva simbolo del paese, la Barbera. Che Costigliole sia uno dei migliori terroir per microclima adatto a questo vitigno lo dice la storia. Vigne che si incrociano tra aree variegate, unite da un unico comun denominatore: essere elette Patrimonio dell’Unesco. Il paese, inoltre, è il comune più vitato della regione e il castello è divenuto nel tempo luogo ideale per lo studio, la degustazione e la sperimentazione ospitando il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato. Ancora Comba: «”Noi di Costigliole” non staremo certo fermi a compiacerci di questo risultato. Penso che dovremo ora impegnarci tutti nella ricerca di nuove ed ulteriori prospettive di mercato, migliorando la nostra offerta e la nostra visibilità. Ed essere uniti non potrà che darci la forza necessaria in questa impresa».

La Barbera ha ispirato anche il Logo

Barbera che ha ispirato anche il logo e il colore del simbolo. «Il momento scelto è quello della ripresa. Abbiamo vissuto, e in parte ancora stiamo vivendo, un periodo difficile ma proprio per questo è importante dare un forte segnale di vitalità per un settore che in paese e sul territorio è cultura, agricoltura, vita».

Rilanciare il ruolo ella Barbera

L’obbiettivo è rilanciare il ruolo della Barbera e la sua valorizzazione in tutti gli aspetti, ad iniziare da un innalzamento del livello di degustazione e selezione dei vini da presentare agli eventi e alle fiere nazionali e internazionali. Prevista anche l’apertura di un’enoteca dedicata dove si potranno trovare e degustare i vini degli associati. Importante il ruolo giocato dall’amministrazione comunale che, come ricorda il presidente, «con il suo sostegno vuole dotare Costigliole di un’istituzione autonoma, capace di dare espressione diretta ai produttori del territorio, in un dialogo costruttivo sugli eventi enogastronomici, turistici e culturali».

Il Comune ha creduto nel progetto

Come ricorda il sindaco Enrico Cavallero «la mia amministrazione ha creduto e sostenuto questo progetto, che grazie al lavoro di Alessandro Borio vede oggi coinvolte quasi la totalità delle aziende del nostro paese. Il nostro progetto nasce in un momento difficile del mondo del vino. Ci si si unisce e si individuano progetti comuni per dare un segnale forte di ripresa e di speranza».
Giovanni Vassallo

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo