La Nuova Provincia > Attualità > Elezioni a Castagnole Lanze, il sindaco Mancuso: «L’esperienza accanto a nuove idee ed energie»
AttualitàCostigliole - San Damiano -

Elezioni a Castagnole Lanze, il sindaco Mancuso: «L’esperienza accanto a nuove idee ed energie»

In parte rinnovata la lista "Castagnole al futuro" guidata dal sindaco Carlo Mancuso

Il sindaco Mancuso si ripropone ai castagnolesi

«Mi ricandido con più entusiasmo e con maggiore consapevolezza di cinque anni fa. Al mio fianco avrò vecchi e nuovi compagni di viaggio, con persone provenienti dal mondo dell’agricoltura, del turismo, professionisti, operai, espressioni del mondo associazionistico, del tessuto imprenditoriale. Siamo una squadra coesa, che unisce esperienza amministrativa e nuove energie. È importante infatti dare continuità a quanto è stato realizzato e programmato e, allo stesso tempo, aggiungere nuove idee. Mi sono candidato non solo per proseguire il lavoro svolto, ma per migliorarlo, per mettere a frutto sia gli errori commessi che i risultati ottenuti. Insieme, con l’esperienza maturata, continuerò a stare in mezzo alla gente, a spiegare le ragioni delle nostre scelte, a illustrare le idee, per costruire passo dopo passo un paese che sappia offrire più opportunità di lavoro, di crescita culturale e sociale, di sviluppo economico e turistico». Sono le parole con cui il sindaco Carlo Mancuso si presenta ai suoi concittadini, riproponendosi per la guida del paese.

“Castagnole al futuro”, i candidati

Insieme a lui, nella lista “Castagnole al futuro”, gli assessori uscenti Elisabetta Stella e Mario Coppa, Stefania Avidano, insegnante, Maddalena Campo, impiegata, Francesco Guerra, architetto, Guerino Mezzo, tecnico edile, Paolo Moretto, consulente aziendale, Danilo Romagnolo, imprenditore agricolo, Mariagrazia Rosso, impiegata, Cristina Saglietti, cameriera e fotografa, Marco Vacchetti, operaio, Giovanna Vespa, viticoltrice.

Il programma

«Quattro i pilastri del nostro programma amministrativo: “Castagnole che guarda al futuro”, “Castagnole che tutela il suo territorio“, “Castagnole che si dà da fare”, “Castagnole che si prende cura di sé”». L’attenzione ai giovani e al territorio sono tra i punti di partenza, insieme alle iniziative a favore dell’industria, del commercio, agricoltura, turismo e riqualificazione urbana, viabilità del paese. «Riserveremo particolare importanza al mondo dei giovani, futuro di ogni società. In tutte le società ad essi è riservato l’investimento maggiore in termini assoluti; il capitolo cultura ne è la parte più cospicua perché essa è il principale strumento di promozione sociale. La nostra squadra è composta in buona parte da ragazzi giovani, volenterosi e determinati. Abbiamo puntato sui giovani con l’intento di coltivare un vivaio in cui vi sia la possibilità di crescere e acquisire competenze amministrative da mettere a servizio del nostro paese». «Proseguirà l’Iter di candidatura di Castagnole delle Lanze tra i “borghi più belli d’Italia” e “bandiera arancione”, così come saranno potenziate le attività di promozione del territorio e del turismo attraverso la partecipazione a bandi europei e regionali. Particolare attenzione, inoltre, andrà ai servizi e rapporti con il cittadino e alla trasparenza: istituiremo consigli aperti in cui il cittadino potrà essere partecipe».

Gli incontri serali con la popolazione

Proseguono gli incontri serali con la popolazione: questa sera, domenica, Piani – Santa Maria – San Lorenzo, domani, lunedì, Valle Tanaro, martedì San Grato – San Defendente, mercoledì Farinere, giovedì al Centro sportivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente