La Nuova Provincia > Attualità > Elezioni a Costigliole, il vicesindaco Luigi Baldi: «Aiutiamoci a crescere e a fare sempre meglio»
AttualitàCostigliole - San Damiano -

Elezioni a Costigliole, il vicesindaco Luigi Baldi: «Aiutiamoci a crescere e a fare sempre meglio»

"Impegno civico condiviso" è la lista guidata dal vicensidaco Luigi Baldi

Candidato a sindaco il vicesindaco Baldi

«Convinto delle grandi potenzialità che può esprimere Costigliole, ho deciso di propormi ai costigliolesi come sindaco, sollecitato a farlo da giovani e non solo. Costigliole è cresciuto, tutti i dati statistici regionali lo confermano. Molto è stato fatto per il nostro paese: investimenti nelle scuole, nel Castello, sull’illuminazione pubblica, sulla sicurezza, sulla salute, negli impianti sportivi. Ma si può e si deve fare sempre meglio e ciò è possibile solo con la collaborazione di tutti. Il mio slogan è “Insieme si può”». Luigi Baldi, vicesindaco uscente, 68 anni, laureato in Scienze Politiche, direttore di banca in pensione, è impegnato in queste settimane nella campagna elettorale che lo sta portando nelle borgate del territorio per presentare alla popolazione i candidati della sua lista “Impegno civico condiviso” e il programma amministrativo.

“Impegno civico condiviso”, i candidati

Ad affiancare Baldi nella sua candidatura a sindaco, un gruppo per lo più rinnovato rispetto all’attuale maggioranza, con l’ingresso di professionisti conosciuti in paese, forze fresche e anche chi ha già esperienza amministrativa. In lista con lui i consiglieri uscenti Teo Baccelliere, Roberto Barreri e Mauro Massaro e l’assessore Simonetta Steffenino; Giorgio Gozzelino, enologo, presidente della Cantina comunale dei vini e del locale comitato della Croce Rossa, assessore nella prima amministrazione Borriero; tanti nomi nuovi, a partire da Marcello Risso, architetto, Andrea Borio, agronomo e agricoltore, Stefano Carosso, ingegnere e presidente del Complesso bandistico costigliolese, Gianluca Mondino, ingegnere, Anna Prunotto, impiegata e nel direttivo della Fidas, Marina Fresia, infermiera, Monica Baldi, artigiana.

Il programma

Nutrito il programma amministrativo: dal ripristino di situazioni viarie degradate ad interventi edilizi nelle scuole di Motta e Boglietto, l’installazione di casette dell’acqua e riqualificazione di spazi ad uso pubblico nelle due frazioni; interventi per nuovi parcheggi funzionali al nuovo ascensore e l’istituzione di parcheggi dedicati a persone anziane, mamme in attesa e diversamente abili. «Inoltre, azioni per il ripristino funzionale della linea ferroviaria Asti – Castagnole Lanze – Nizza, il recupero e utilizzo delle stazioni dismesse e richieste di programmazione di treni turistici/storici; integrazione del sistema di videosorveglianza per la sicurezza e la tutela ambientale, il completamento e miglior funzionamento delle strutture dedicate allo sport, la messa a regime del “sistema castello”». Sul fronte dell’ambiente e della qualità della vita, anche «aree pedonali nel concentrico, compatibili con la viabilità, arredo di aree verdi e il premio “Saggio del territorio”; l’adesione a “Puliamo il mondo” e “Puliamo insieme”, sensibilizzazione al corretto rapporto uomo/animali; e sviluppo del senso civico e momenti di socializzazione e cultura amministrativa».

Gli incontri nelle frazioni

Gli incontri serali nelle frazioni per presentare progetti e impegni, ma anche il lavoro svolto negli ultimi cinque anni dall’amministrazione comunale in cui Baldi è vicensidaco, proseguono con gli ultimi appuntamenti: questa sera, domenica, alle 21, a Motta, domani, lunedì, a Salerio, e martedì in frazione Loreto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente