Cerca
Close this search box.
Accossato e Barbero
Attualità
Scrutini

Elezioni Europee, nell’Astigiano Barbero (FdI) ottiene 757 preferenze, Accossato (Pd) 1.596

Boom di preferenze per il generale Vannacci (2.469) mentre Renzi si ferma a 593 e Calenda non va oltre le 160

Tra i candidati alle Elezioni europee ci sono anche due astigiane: Federica Barbero (Fratelli d’Italia) ed Elena Accossato (Partito Democratico). Nell’Astigiano Barbero ottiene 757 preferenze, la terza più votata di Fratelli d’Italia dopo Giorgia Meloni (6.897 preferenze) e Giovanni Crosetto (1.214). Elena Accossato incassa 1.596 preferenze personali, subito al secondo posto dei più votati del Pd dopo Cecilia Strada che di preferenze ne ha 1.741. In tutta la Circoscrizione I Italia Nord Occidentale Federica Barbero ottiene 7.447 preferenze mentre Elena Accossato 15.287.

Guardando ad altri partiti, nell’Astigiano sono numerose le preferenze per il generale Roberto Vannacci della Lega (2.469) che è anche il più votato del partito di Salvini staccando di netto la seconda più votata, Silvia Sardone con appena 419 preferenze. In Forza Italia il Ministro degli Esteri Antonio Tajani porta a casa 1.158 preferenze seguito da Paolo Damilano (274) e Gustavo Gili (230).

Risultato più che deludente per il Movimento 5 Stelle che apre ufficialmente la crisi non superando, a livello nazionale, la soglia del 10%. Per quanto riguarda l’Astigiano, il più votato del Movimento 5 Stelle è Sean Sacco (168 preferenze) seguito da Gaetano Pedullà (126) e Antonella Pepe (89).

In Alleanza Verdi e Sinistra ottiene un buon numero di preferenze Ilaria Salis, 1.045, confermandosi la più votata della lista. Risultati al di sotto delle aspettative anche per Stati Uniti d’Europa dove Matteo Renzi, pur il più votato della lista nell’Astigiano, non va oltre le 593 preferenze. Alle sue spalle Emma Bonino (423) e Raffaella Paita (105).

Anche per Azione i risultati nell’Astigiano sono deludenti. Carlo Calenda, leader del partito, non va oltre le 160 preferenze personali superando Alessandro Tommasi (98) e Giuseppe Zollino (56).

La lista Pace, Terra e Dignità, voluta, tra gli altri, dal giornalista e politico Michele Santoro non ottiene brillanti risultati, ma lo stesso Santoro riesce a incassare 355 preferenze personali. Dietro di lui Piergiorgio Odifreddi (61) e Angelo D’Orsi (38).

[nella foto Elena Accossato e Federica Barbero]

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Le principali notizie di Asti e provincia direttamente su WhatsApp. Iscriviti al canale gratuito de La Nuova Provincia cliccando sul seguente link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Scopri inoltre: