Ospedale di Asti
Attualità
Pandemia

Emergenza Covid: sospese tutte le visite ai pazienti dell’ospedale di Asti e del Cavs di Nizza

Il divieto di accesso scatterà domani e durerà fino a quando l’evoluzione dell’epidemia garantirà accessi sicuri

La variante Omicron del Covid si sta diffondendo a ritmi elevatissimi sul territorio e il rischio di contagi è talmente alto che anche l’Asl AT ha deciso di incrementare il livello di sicurezza per i pazienti ricoverati all’ospedale Massaia e al Cavs (Continuità Assistenziale a Valenza Sanitaria) di Nizza.

Da domani, giovedì, sarà sospeso l’accesso dei visitatori ai reparti di degenza di entrambe le strutture come forma di tutela per i pazienti e per gli operatori.

«L’accesso ai reparti riprenderà non appena l’evoluzione dell’epidemia lo permetterà in condizioni di sicurezza – spiegano dall’Asl di Asti – In casi di eccezionalità, sarà possibile osservare delle deroghe, previa intesa con il reparto interessato ed effettuazione di un tampone con esito negativo. Sarà comunque cura degli operatori dei reparti di degenza contattare quotidianamente i famigliari per fornire aggiornamenti sulle condizioni di salute dei pazienti ricoverati».

Attualmente sono 114 i ricoverati per Covid all’ospedale di Asti, di cui 8 in terapia sub-intensiva e 7 in terapia intensiva.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo