Cerca
Close this search box.
casa di riposo copia
Attualità
Sociale

Ennesimo buco nell’acqua per la vendita della Casa di Riposo “Città di Asti”

Anche la terza asta è andata deserta, ma adesso l’immobile potrebbe essere frazionato

Neanche il terzo tentativo di vendere all’asta la Casa di Riposo “Città di Asti” ha avuto successo. Nonostante un considerevole ribasso d’asta per la cessione dell’immobile, con una richiesta passata da 9.300.000 euro, a 7.400.000 fino agli attuali 5.952.000 euro, nessuno si è presentato per fare un’offerta.

Ancora una volta una delusione perché in molti speravano che fosse la volta buona, come il vicepresidente uscente della Regione Piemonte Fabio Carosso il quale, pochi giorni fa, si era detto fiducioso.

Questo non significa che l’ex Ipab più grande del Piemonte non faccia gola, considerati anche i 120 posti letto accreditati con la Regione per l’attività socio sanitaria. Ma il prezzo è ancora considerato troppo alto se si pensa che l’acquisto dell’intero corpo avrebbe poi la necessità di un maxi intervento di ristrutturazione ed efficientemento energetico per svariati milioni di euro.

Adesso si dovranno fare delle riflessioni su come tentare di sbloccare la vendita, anche arrivando a frazionare l’immobile. A preoccupare anche la sorte degli ultimi venti lavoratori che erano impiegati nella Casa di Riposo e che non hanno ancora trovato una ricollocazione.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Le principali notizie di Asti e provincia direttamente su WhatsApp. Iscriviti al canale gratuito de La Nuova Provincia cliccando sul seguente link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Edizione digitale