La Nuova Provincia > Attualità > Fare la spesa pensando a chi è povero
Attualità Asti -

Fare la spesa pensando a chi è povero

Sabato torna la colletta promossa dal banco alimentare. Nell’Astigiano coinvolti 87 punti vendita e 600 volontari, che inviteranno i clienti dei negozi a riempire le caratteristiche borse gialle con alimenti da destinare a oltre 6mila beneficiari

Fai la spesa per chi è povero. E’ lo slogan della 16esima giornata nazionale della Colletta alimentare che si svolgerà  sabato anche nell’Astigiano. La raccolta coinvolgerà 87 punti vendita in Asti e provincia, grazie all’aiuto di circa 600 volontari (tra cui numerosi Alpini, membri di Croce Rossa, Croce Verde, San Vincenzo de Paoli e del movimento Comunione e liberazione) che contribuiranno alla riuscita dell’iniziativa promossa dalla Fondazione banco alimentare onlus. I volontari inviteranno i clienti dei negozi a riempire le caratteristiche borse gialle della giornata con olio, alimenti per l’infanzia, scatolame (pesce, carne, legumi, pelati e sughi) per aiutare circa 50 strutture caritative che si occupano di persone indigenti.

«Il materiale – spiega Giuseppe Ferrero, direttore del magazzino del Banco alimentare – viene stoccato all’interno del magazzino di corso Palestro, di cui possiamo ancora usufruire in regime di proroga fino a fine gennaio, dato che è di proprietà dell’Amministrazione provinciale che verrà accorpata con Alessandria dal 2013. Dopodiché i prodotti verranno distribuiti tra 50 Enti e associazioni caritative (una buona parte verrà assegnata alla mensa comunale per persone indigenti di corso Genova) a beneficio di circa 6.200 persone».

L’anno scorso la raccolta ha fruttato 44 tonnellate di prodotti e aveva coinvolto 60 punti vendita, che invece quest’anno sono aumentati ad 87. I punti vendita in cui si potrà contribuire alla raccolta sono i seguenti. Ad Asti: Ok Market di via Monterainero, Famila di viale Pilone, Coop di via Monti, Pam di corso Torino Torino, U2 di corso XXV Aprile, Esselunga di corso Torino e corso Casale, Carrefour Express di piazza Alfieri, Eataly di via Grandi, Eurospindi via Torchio, Punto 3A di via  Torchio, Punto Sma 3A di via Gozzano, SMA di strada Fortino, Carrefour Express di via Baracca, Punto Smadi corso Alba, DICO di corso Alba, Punto Sma “Il Mulino” di corso Alessandria, Penny Market di via Monti, Penny Market di corso Casale, Gulliver di via Cavour, LIDL di corso Venezia, Simply di viale alla Vittoria, Carrefour Express di corso Savona, Market San Rocco di via Lessona, Carrefour Expressdi piazza Statuto, Coop. Rava & Fava di piazza Torino, Coop. Rava & Fava di corso Alessandria.

In provincia saranno presenti punti vendita a Castell’Alfero, San Damiano, San Martino Alfieri, Govone, Cisterna, Monale, Villafranca, Baldichieri, Villa San Secondo, Soglio, Montechiaro, Murisengo, Moncalvo, Grazzano Badoglio, Refrancore, Castello d’Annone, Rocchetta Tanaro, Incisa Scapaccino, Nizza Monferrato, Mombercelli, Montegrosso, Isola, Costigliole, Castagnole Lanze, Canelli, Monastero Bormida.

Elisa Ferrando

Articolo precedente
Articolo precedente