Adelia Pastene Gerbi
Attualità
Tre appuntamenti

Festa di Liberazione, parte da Castello di Annone la presentazione del libro “Io c’ero” con i testimoni della Resistenza

Questa sera, venerdì, incontro a Castello di Annone, domenica a Calamandrana e lunedì a Castell’Alfero

In occasione della ricorrenza del 25 Aprile, anniversario della Liberazione dell’Italia nel 1945 dall’occupazione nazista e della caduta definitiva del regime fascista, una serie di appuntamenti, tra oggi, venerdì, e lunedì, ripropone la presentazione del libro “Io c’ero” di Laura Nosenzo e Loredana Dova, edito da Provincia di Asti e Araba Fenice, che racchiude cinquantuno storie (per gran parte inedite) dal fascismo alla Liberazione. Ad aprire gli incontri sarà Castello di Annone, questa sera, quindi appuntamento domenica a Calamandrana e lunedì a Castell’Alfero.

Questa sera, venerdì, presentazione del volume, promosso sul territorio dall’Associazione Memoria Viva, a Castello di Annone, alle 21, nei locali comunali delle ex Cantine Ochetti dell’area del Lungo Tanaro (alle spalle della centrale piazza Medici del Vascello). L’attrice Giada Dovico leggerà le storie degli annonesi Carla Montaldo, scomparsa di recente, e Lucio Tomalino (nome di battaglia Vetta), presidente onorario dell’Israt, insieme alle vicende partigiane di Stefano Icardi (Niso), ex sindaco di Rocchetta Tanaro, e della staffetta Carla Valè (Ideal). Dopo il saluto istituzionale del sindaco Silvia Ferraris, la parola passerà all’autrice Laura Nosenzo. Intervento conclusivo di Paolo Lanfranco, presidente della Provincia, ente a cui è stata conferita la Medaglia d’Oro al valor militare per attività partigiana.

Domenica, 24 aprile, la presenza della staffetta Adelia Pastene (Adele) caratterizzerà l’incontro a Calamandrana, alle 16 nel Salone Comunale di via Roma 83. La sua ed altre storie di “Io c’ero” saranno lette da Vera Ariotti, Mariapia Di Matteo e Pinuccia Lovisolo. In particolare ci si soffermerà sulle testimonianze di Piera Adorno, Mariella Gerbi, Laurana Lajolo, Irene Rosso, Valeria Therisod, figlie di partigiani e staffette. Laura Nosenzo converserà con la collega giornalista Enrica Cerrato. Interverranno il sindaco Fabio Isnardi e il presidente della Provincia Paolo Lanfranco.

Il 25 Aprile, lunedì, si parlerà di “Io c’ero” a Castell’Alfero, alle 17 nel Salone Verde del Castello, nell’ambito della manifestazione Viviverde. Il pubblico ascolterà le storie di Piera Adorno, Elena Berta, Franco Testore, Marisa Varvello (quest’ultima proporrà un approfondimento sugli Internati Militari Italiani, tra cui suo padre Luigi, nella seconda guerra mondiale). L’incontro, introdotto dal saluto istituzionale del sindaco Elisa Amerio, vedrà l’autrice Laura Nosenzo conversare con Maurizia Giavelli, vicepresidente ANPI di Asti. Un altro contributo alla riflessione verrà dal presidente della Provincia Lanfranco. Letture delle storie a cura di Mauro Crosetti.

L’ingresso ai tre incontri è libero con il rispetto delle precauzioni sanitarie da Covid-19.

(Nella foto la staffetta Adelia Pastene “Adele”, moglie di Giuseppe Gerbi, il comandante partigiano di Isola d’Asti “Leo”, alla guida del Gruppo Leo della Brigata Rocca d’Arazzo, II Divisione Langhe)

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo