La Nuova Provincia > Attualità > Festival delle Sagre “social” ed ironico con Casa Surace
AttualitàAsti -

Festival delle Sagre “social” ed ironico con Casa Surace

I popolarissimi attori su Youtube saranno ad Asti domenica 8 settembre per godersi, a modo loro, la più grande sagra d'Italia

Per uscire dalla comunicazione ingessata

E’ una delle scommesse più alte del Festival delle Sagre di quest’anno: uscire dalla solita comunicazione ingessata della manifestazione più amata di Asti e farla arrivare ad una potenziale platea di tutta Italia. Soprattutto puntando alle nuove generazioni per garantire un ricambio di affezionati followers oltre che di protagonisti.
E allora quale modo migliore se non quello di parlare con il linguaggio dei giovani, ovvero quello dei social media?

I campioni di Youtube ad Asti

Se poi lo si fa anche ridendo e scherzando, il messaggio passa sicuramente prima e meglio.
E’ questo che ci si aspetta da Casa Surace, il gruppo di attori conosciutissimi si Youtube per i loro video molto accattivanti, simpatici, ironici, a tratti dissacranti ma anche educativi.
Casa Surace ha scelto il Festival delle Sagre insieme ad altri 8 eventi di paese in giro per l’Italia nel loro progetto estivo.
Forti dei loro oltre 4 milioni di fan tra Facebook, Instagram e YouTube, gli attori comici saranno presenti domenica 8 settembre fra gli stand delle pro loco, tra i figuranti in sfilata e fra il pubblico che affollerà Asti per raccontare luoghi e tradizioni del territorio nell’inconfondibile stile che li contraddistingue.
E c’è molta attesa per vedere cosa uscirà da questo mix fra ironia 2.0 e la genuinità che i turisti attribuiscono a chi popola l’Astigiano.

Le novità dell’edizione 2019

Questa novità social va ad aggiungersi alle altre preparate per tutti i fedelissimi del Festival delle Sagre e per chi vi si affaccia per la prima volta. Sette pro loco cambieranno il loro tema della sfilata, una il piatto da portare in piazza e tutte offriranno vino doc o docg in abbinata al piatto .
Ulteriormente rafforzato il poderoso sistema di sicurezza che sovrintende alla grande manifestazione astigiana.

Grande attenzione alla sicurezza

Oltre alle prescrizioni già adottate negli anni scorsi in ossequio alla cosiddetta “circolare Gabrielli” in tema di sicurezza dopo gli attentati terroristici in mezza Europa, quest’anno sono stati introdotti, in Campo del Palio all’interno dell’area delimitata dalle “casette” delle pro loco, anche alcuni corridoi di soccorso che verranno segnalati attraverso strisce colorate dipinte a terra e presidiati da addetti alla sicurezza che inviteranno il pubblico a non occuparli. Sono corsie preferenziali che devono essere sgombre in un batter d’occhio in caso di emergenza. Sulla sicurezza del Festival delle Sagre come del Palio e della Douja, oltre alle forze dell’ordine sarà presente anche il personale della Vedetta Vigilanza cui è stata affidata la sorveglianza delle postazioni, delle strutture fisse e delle tribune delle manifestazioni settembrine astigiane per tenerle al riparo da furti, intrusioni, vandalismi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente