Gaetano Guarino, Rettore all’esordio«Tattica concordata con Cottone»
Attualità

Gaetano Guarino, Rettore all’esordio
«Tattica concordata con Cottone»

Gaetano Guarino, Rettore aleramico, meglio di così non poteva esordire: «Con il nostro asso nella manica abbiamo voluto ancora una volta dimostrare che fare il Palio astigiano si può. Con

Gaetano Guarino, Rettore aleramico, meglio di così non poteva esordire: «Con il nostro asso nella manica abbiamo voluto ancora una volta dimostrare che fare il Palio astigiano si può. Con un’accoppiata locale, ricorrendo all’astuzia, siamo riusciti a trionfare. L’idea della caduta voluta – ha proseguito Guarino – è stata dettata dalla constatazione di non aver un purosangue all’altezza degli altri. Bisognava inventare qualcosa. D’accordo con “Truciolo” abbiamo deciso di giocare questa carta e ci è andata bene». Mario Cottone, il fantino: «Ho atteso il momento opportuno e poi mi sono lasciato cadere. Per il sottoscritto non si è trattato di una novità. Avevo già fatto le prove necessarie in occasione di una corsa a Callianetto. Comunque, pur non essendo in groppa a Rapsodia ho provato emozioni intense vedendola volare verso la vittoria, le stesse che avrei vissuto se fossi stato su….».

m.e.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale