Vigneti del Monferrato
Attualità
Selezione

I paesaggi vitivinicoli di Langhe, Roero e Monferrato candidati per il Premio Internazionale Melina Mercouri

L’iniziativa premia ogni due anni un esempio di azione per la salvaguardia e il miglioramento di importanti zone e località di interesse dal punto di vista culturale

L’Associazione dei Paesaggi Vitivinicoli del Piemonte è stata selezionata per la finale del Premio Internazionale Melina Mercouri per la Salvaguardia e la Gestione dei Paesaggi Culturali, su iniziativa dell’UNESCO, con generoso supporto del Governo della Grecia. Sin dal 1995 l’iniziativa premia ogni due anni un esempio di azione per la salvaguardia e il miglioramento di importanti paesaggi culturali, “creazioni congiunte di natura e uomo”.

L’Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli Langhe Roero e Monferrato, su nomina della Commissione Nazionale Italiana UNESCO, è stata selezionata per la finale dalla Commissione del Premio per il significativo contributo per la conservazione e protezione del paesaggio culturale di Langhe-Roero e Monferrato e la promozione del dialogo, attraverso l’insieme delle attività svolte sul territorio, sin dalla creazione dell’Associazione avvenuta nel 2011 ad oggi.

Perché i paesaggi culturali sono importanti? I paesaggi culturali possono fornire varie risorse e servizi che migliorano il benessere e i mezzi di sussistenza delle persone e opportunità di lavoro, anche nel settore del turismo sostenibile. Inoltre possono migliorare la resilienza delle comunità, ad esempio rafforzando la sicurezza alimentare e la coesione sociale aiutandole ad adattarsi ai cambiamenti climatici e mitigando i rischi di catastrofi, in particolare attraverso l’uso di conoscenze e pratiche tradizionali basate su una profonda comprensione dell’ambiente naturale.

Infine i paesaggi culturali mantengono una ricca diversità biologica, culturale e agricola, in particolare attraverso l’uso di forme tradizionali di utilizzo del suolo; migliorano la diversità culturale mantenendo legami culturali e spirituali con l’ambiente naturale e collegando le generazioni passate, presenti e future.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo