busto di nelson mandela
Attualità
Il giallo

Il PD di Asti interpella: che fine ha fatto il busto di Nelson Mandela?

Era collocato all’ingresso degli uffici di piazza Catena – Replica l’assessore Morra: «L’abbiamo spostato per effettuare i lavori, non è stato perso»

Che fine ha fatto il busto di Nelson Mandela che si trovava nell’androne di Palazzo Mandela, in piazza Catena? A sollevare un piccolo “giallo comunale” è stato il Partito Democratico di Asti e, in particolare, i consiglieri Sutera, Ferlisi e Dolce depositando un’interrogazione al sindaco Rasero.

Il busto dell’ex presidente del Sudafrica, premio Nobel per la Pace nel 1993 e ispiratore per la vita di milioni di persone nel mondo, era stato donato alla Città di Asti dallo scultore Nando Gallo. Scolpita nella statua riporta la famosa frase di Mandela: “Il perdono libera l’anima e cancella la paura”.

«Ma da tempo il busto del presidente Mandela non si trova più nell’androne del palazzo» svelano i consiglieri comunali del PD interrogando l’amministrazione per sapere se sia a conoscenza della sparizione del busto, per quali motivi lo stesso sia stato spostato, quali siano gli ostacoli per la sua ricollocazione dopo il termine dei lavori che hanno interessato l’edificio, se e quando il busto sarà ricollocato nell’androne di Palazzo Mandela.

«Quel busto e quella frase – sollecitano dal PD – tornino ad accogliere i cittadini nel palazzo intitolato all’uomo politico che ha segnato una pagina fondamentale dell’umanità intera, Nelson Mandela, l’uomo che ha dato la vita per abbattere barriere, violenza e discriminazione razziale per restituire dignità a ogni persona, senza distinzione alcuna».

Ma il giallo del busto sparito è stato velocemente risolto chiamando l’assessore ai Lavori Pubblici Stefania Morra: «Non è sparito, ma è stato semplicemente spostato quando abbiamo fatto i lavori di ristrutturazione dell’edificio. È stato collocato in una stanza del piano inferiore, anche perché si tratta di un manufatto molto pesante, che dev’essere posizionato in modo da non rappresentare un pericolo per chi passa. Quando sarà rifatto l’androne del Palazzo – conclude l’assessore – avremo modo di definire dove rimetterlo, in piena sicurezza».

[nella foto l’inaugurazione del busto di Nelson Mandela avvenuta nel 2015]

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Una risposta

I commenti sono chiusi.

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo