Cerca
Close this search box.
Pier Luigi Bersani ad Asti14
Attualità
Intervento

«Il tempo delle polemiche deve terminare perché adesso è il tempo di governare la città e la sua comunità»

Con l’avvio della nuova amministrazione di Asti, Marco Castaldo (Articolo Uno) scrive un appello invitando tutti gli eletti a lavorare per il bene della comunità

Martedì 28 giugno sarà il giorno del primo consiglio comunale di questa nuova consigliatura della città di Asti. La campagna elettorale è terminata, i cittadini si sono espressi attraverso il voto, le analisi dei risultati insieme alle dichiarazioni dei vari candidati a sindaci e degli esponenti politici che hanno guidato le contrapposte coalizioni sono state espresse e ascoltate da tutti i cittadini. Il tempo delle polemiche deve terminare perché adesso è il tempo di governare la città e la sua comunità.
L’inizio di una nuova amministrazione politica cittadina è un momento importante che deve essere condiviso da tutti a prescindere dalle appartenenze politiche e dalle ideologie che le ispirano.

Ogni cittadino deve sentirsi orgoglioso e responsabile del proprio ruolo attivo espresso attraverso la scelta democratica degli amministratori anche se, purtroppo, riscontriamo sempre di più la grave disaffezione nei confronti di questo fondamentale diritto e dovere costituzionale e dovremmo domandarci i motivi alla base di questo comportamento per mettere in atto azioni che avvicinino nuovamente i cittadini alla politica, soprattutto quella che rappresenta più da vicino la gestione della propria comunità.

Concordo con il sindaco riguardo l’idea di svolgere il primo consiglio comunale del quinquennio amministrativo in piazza, a diretto contatto con i cittadini, per dimostrare che il governo della città e gli amministratori tutti – sindaco, assessori, consiglieri di maggioranza e di minoranza – sono al servizio della comunità e dovranno sempre rendere conto del loro operato ai cittadini che li hanno eletti. Al contempo, tutti i cittadini, avranno il diritto e il dovere, in ogni momento, di poter interagire con tutti i ruoli amministrativi per poter esprimere opinioni, necessità, mancanze.

Il primo consiglio comunale di una nuova legislatura cittadina è anche un momento di solenne espletamento di una serie di procedure amministrative che danno il senso specifico dell’importanza delle istituzioni democratiche e dei loro rappresentanti. Ci sono i discorsi di insediamento del Sindaco e degli Assessori che dovranno occuparsi specificatamente di tutti gli ambiti che riguardano la vita di comunità. Per alcuni consiglieri sarà un vero e proprio battesimo amministrativo, un’occasione per comprendere la responsabilità e l’importanza di rappresentare i propri elettori, ma anche di coloro che non li hanno votati. Sarà sicuramente un momento emozionante per molti di loro e per questo, secondo me, deve essere condiviso con tutti noi che abbiamo a cuore il futuro della nostra città.

Vorrei fare gli auguri a tutti i nostri amministratori che stanno per insediarsi, ma soprattutto ai giovani consiglieri e assessori e alle donne elette – sempre troppo poche – che si avvicinano per la prima volta al governo della città. Nelle loro mani, nel loro entusiasmo e competenze affidiamo la nostra fiducia con la speranza che tutti svolgano il loro dovere con l’unico scopo di lavorare per il bene pubblico senza distinzione di appartenenza politica. Talvolta non sarà facile mantenere l’equilibrio e la coerenza, ma questi sono i presupposti fondamentali della democrazia che non devono mai essere disattesi.

Un particolare augurio di buon lavoro alla nuova Assessora alle Politiche Sociali, Eleonora Zollo, che attraverso la sua sensibilità e competenze avrà la grande responsabilità di gestire deleghe importanti e gravose, soprattutto perché coinvolgono i soggetti più fragili della nostra comunità e che sono sempre più numerosi. Sono certo che saprà rispondere alle istanze nel massimo rispetto dei diritti di indipendenza e autodeterminazione anche attraverso il coinvolgimento e la collaborazione di tutti i soggetti coinvolti.

Marco Castaldo, Articolo Uno

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Le principali notizie di Asti e provincia direttamente su WhatsApp. Iscriviti al canale gratuito de La Nuova Provincia cliccando sul seguente link

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo