In futuro via Jona, Sands, Almirante o Simoncelli?
Attualità

In futuro via Jona, Sands, Almirante o Simoncelli?

Quando nel 2003 la Commissione Toponomastica propose di intitolare la Galleria tra via Brofferio e corso Einaudi “Madonna de’ Tribolati” ci furono vivaci proteste da parte dei commercianti (e di

Quando nel 2003 la Commissione Toponomastica propose di intitolare la Galleria tra via Brofferio e corso Einaudi “Madonna de’ Tribolati” ci furono vivaci proteste da parte dei commercianti (e di alcuni residenti) che convinsero il Comune ad “accontentarsi” di una più serena “Galleria della Madonnina”. A Verona esiste una via che si chiama Interrato dell’acqua morta ma, fortunatamente, Asti non corre rischi nel prossimo futuro di avere strade che evocano pensieri tragici o poco piacevoli. Tanto per cominciare non ci sono più strade o piazze in attesa di intitolazione ma, anche se ne costruissero di nuove, esiste una lunga lista di proposte e suggerimenti da cui prendere il nome giusto.

Sono infatti una trentina le intitolazioni ferme, per vari motivi, e che potrebbero prima o poi concretizzarsi. Le proposte più datate risalgono al 2002, quelle più recenti al 2012. Si viene così a scoprire che sono state proposte intitolazioni all’economista e deputato astigiano Achille Plebano, all’avvocato e scrittore Vittorio Negro, al giornalista e attivista politico Bobby Sands, al politico Cesare Cantù, all’imprenditore Giuseppe Ollino, al regista Angelo Conti, allo scrittore e politico Davide Lajolo, al procuratore della repubblica Maurizio Laudi, al politico Giorgio Almirante, al questore di Fiume Giovanni Palatucci ma anche a Giorgio Perlasca, la cui vicenda è tornata di grande attualità dopo un recente film.

Altre figure di cui è stato chiesta una pubblica intitolazione sono la giornalista russa Anna Stepanovna Politkovskaja, il motociclista Marco Simoncelli, le sopravvissute all’Olocausto Enrica ed Elda Jona, il politico Giovanni Giraudi, il sacerdote Don Andrea Gallo, lo statista Gaetano Martino e il sindacalista Giuseppe Fanin.

r.s.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo