Intercultura arrivo di Raimundo
Attualità
Attività

Intercultura, studente paraguaiano ospite per un semestre a Villafranca

Nonostante la pandemia continuano i programmi di studio all’estero organizzati dall’associazione

Nonostante la pandemia, continuano i programmi di studio all’estero organizzati da Intercultura.
«Le famiglie e le scuole di Asti – spiega Edoardo Icardi, coordinatore del Centro locale dell’associazione – stanno dimostrando la capacità di guardare oltre l’emergenza sanitaria, aprendo le porte al mondo. Gesti individuali di coscienza civile che, sommati tra loro, contribuiscono a costruire ponti di dialogo tra i popoli in un momento in cui il mondo costruisce e impone muri – anche fisici – tra le frontiere».
Nei giorni scorsi è infatti arrivato ad Asti Raimundo, studente paraguaiano. Ospite per sei mesi di una famiglia di Villafranca, con l’aiuto dei volontari dell’associazione ha cominciato a frequentare l’istituto Sella dove seguirà un programma appositamente studiato per lui.

I ragazzi stranieri ospiti nell’Astigiano

Raimundo fa parte di un gruppo di 115 adolescenti arrivati a fine gennaio in Italia da tutto il mondo e va ad aggiungersi agli altri 370 che hanno avviato il programma lo scorso settembre. Tra loro alcuni ragazzi attualmente ospitati nell’Astigiano: Sondtardon dalla Thailandia, Luciana dal Messico, Anna dall’Olanda e Tijana dalla Serbia. E’ invece tornato a casa lo scorso dicembre Nicolas, studente cileno ospitato a Nizza Monferrato, giunto alla fine del programma che lo aveva visto frequentare l’istituto Monti.
«Ospitare uno studente dall’estero con la nostra associazione – continua Icardi – è un’esperienza che dura nel tempo. Il ragazzo o la ragazza che varca la soglia di casa, da sconosciuto diventa presto un figlio, un amico. E lo sarà per sempre. Nella vita di tutti i giorni non mancheranno punti di vista diversi, come succede tra adulti e adolescenti, che saranno superati insieme. Ospitare significa scoprire nuovi valori affettivi e nuove conoscenze delle culture del mondo: la ricetta ideale per arricchire una famiglia o un gruppo classe».

I giovani astigiani all’estero

Intanto stanno continuando la loro esperienza all’estero con Intercultura due ragazzi astigiani: Marco Mina, che sta svolgendo un programma annuale in Canada, e Alessandro Ronco, che sta seguendo un programma annuale in Costa Rica.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo