La Nuova Provincia > Attualità > La Croce Verde nicese “raddoppia” il servizio
AttualitàAsti Canelli e sud Nizza Monferrato -

La Croce Verde nicese “raddoppia” il servizio

Con l’inizio imminente del nuovo anno, la Croce Verde di Nizza Monferrato avrà una nuova ambulanza base in convenzione con il servizio di 118

Servizio raddoppiato per la Croce verde nicese

Con l’inizio imminente del nuovo anno, la Croce Verde di Nizza Monferrato avrà una nuova ambulanza base in convenzione con il servizio di 118. Funzionerà per l’intera settimana, dalle 8 alle 20, e permetterà di affiancare nel servizio l’ambulanza medicalizzata, già attiva nelle 24 ore tutti i giorni della settimana. Il tutto è possibile grazie positiva conclusione della gara d’appalto a cui la Pubblica Assistenza con sede nicese ha partecipato.

Arriva la nuova ambulanza

Ne dà notizia con soddisfazione il presidente Piero Bottero: «Penso che sia un servizio di cui territorio aveva particolare bisogno, ed è il motivo per cui la richiesta è stata una mia battaglia personale per anni». La novità, rimarca il Presidente, è tanto più significativa per via della sua unicità: «In ambito locale si tratta dell’unica ambulanza aggiunta. Questo ci permetterà di dare un servizio migliore e più completo al sud Astigiano».

Interventi anche per codici rossi

Il mezzo in convenzione avrà a bordo due soccorritori addestrati. Potrà intervenire sia per i codici verdi, che per i gialli e rossi – come la medicalizzata – nonché fornire supporto all’elisoccorso durante gli interventi. Prosegue Bottero: «Poiché anche questo tipo di intervento, tramite l’elisoccorso, si fa più diffuso, l’equipaggio dell’ambulanza base in convenzione può essere particolarmente utile».

Stimati 1200 interventi

Circa 40 mila i chilometri previsti dal servizio, per una stima di 1200 interventi. Continuerà inoltre in parallelo a funzionare il mezzo di soccorso in estemporanea: «Il nostro obiettivo è renderlo attivo durante le ore notturne, in modo da integrare ulteriormente il servizio. Ma per questo sarà fondamentale il personale volontario: per questa ragione torniamo a diramare l’appello di farsi avanti a tutte le persone potenzialmente interessate».

160 volontari in forza

Al momento la Croce Verde di Nizza Monferrato può contare su 160 volontari. Sono 7 i nuovi militi che entrano in funzione con l’inizio del 2019, dopo aver concluso il corso; il successivo sarà in primavera. Ma la sede in via Gozzellini ospita anche iniziative formative di altro genere, come quello appena concluso per l’utilizzo dei defibrillatori. Anticipa Bottero: «Invitiamo tutti i privati che ne hanno bisogno a fare richiesta al nostro sportello. Un nuovo corso partirà non appena raccolte sufficienti adesioni». Mentre la grande novità “in progress”, di cui abbiamo già dato notizia su queste pagine, è la nuova sede in costruzione in strada Canelli, nei pressi del centro commerciale “La Fornace”. Circa 5000 metri quadri in una struttura che punta all’autosufficienza energetica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente