La dieta per superare la prova costume
Attualità

La dieta per superare la prova costume

L’estate, si sa, arriva portando con sé la consueta ossessione per la forma fisica che in inverno sembra invece andare in letargo. L’aspra lotta con l’eccesso di grasso incomincia sempre da una

L’estate, si sa, arriva portando con sé la consueta ossessione per la forma fisica che in inverno sembra invece andare in letargo. L’aspra lotta con l’eccesso di grasso incomincia sempre da una dieta e ogni anno ha un suo diverso cavallo di battaglia, fatto di diete che promettono risultati miracolosi in breve tempo. La moda ci fa addirittura tornare alla dieta “primitiva” che ripercorre l’alimentazione adottata nell’età della pietra e che esclude tutti i prodotti lavorati, per privilegiare carne, verdura e frutta.

Tra tutte però quella del momento è certamente la “dieta fast” che si basa sul digiuno intermittente. Questo ‘regime rivoluzionario’ arriva dal Regno Unito e promette di essere veloce nel combattere i chili di troppo. Questa dieta è anche chiamata ‘cinque su due’, perché permette di mangiare e bere a sazietà cinque giorni a settimana per poi stare a stecchetto negli altri due giorni, ingerendo appena 500 calorie. La descrizione approfondita di questo regime alimentare è contenuta in un libro di 200 pagine, scritto da  Michael Mosley, un medico giornalista della Bbc, e dalla giornalista Mimi Spencer ed è già un best seller in alcuni Paesi, primo fra tutti, la Gran Bretagna.

Il successo della dieta fast è motivato dal fatto che propone un’alimentazione facile da seguire, che non comporta grandi rinunce e non proibisce nessun cibo, perciò conquista anche chi non è mai riuscito a mantenere a lungo un modo di alimentarsi sano ed equilibrato.
Questa dieta, come le altre, già divide medici e nutrizionisti. Alcuni sostengono la bontà dell’idea di base, tra cui ovviamente lo stesso Mosley che ha testato in prima persona questa dieta, perdendo dieci chili in nove settimane. Altri medici invece, mettono in guardia sul digiunare e considerano questa dieta un’altra scorciatoia per non imparare a mangiare nel modo corretto tutti i giorni.

Un’altra dieta davvero gettonata è la famosa dieta Dukan, ideata dall’omonimo nutrizionista francese, che ha raggiunto oggi una popolarità davvero straordinaria. Nel 2000 una cittadina del Quebec comunica in un forum la sua soddisfazione per i risultati ottenuti dopo aver seguito il metodo Dukan, e da questo momento la capacità della rete ha fatto il resto, facendo del metodo Dukan uno dei più seguiti regimi alimentari per perdere peso. In breve, la dieta iperproteica Dukan si compone di 4 fasi che si succedono per raggiungere l’obiettivo di dimagrire rapidamente per poi stabilizzare il peso ottenuto nel tempo.

La prima fase è detta di attacco, durante questa fase la dieta è composta da alimenti a base di proteine pure, la seconda fase è detta di crociera durante questa fase, la dieta prevede l’alternanza di giornate di pure proteine alimentari e giornate di Proteine accompagnate da verdure raccomandate. La terza fase è detta di consolidamento e segna un primo ritorno verso un’alimentazione equilibrata, con il ritorno progressivo di alimenti di piacere. L’ultima fase è quella di stabilizzazione che durerà tutta la vita. Si può mangiare quello che si vuole ma alla condizione che una volta alla settimana si ritorni a mangiare solo proteine come nella fase di “attacco“ e consumare 3 cucchiai di crusca al giorno.

Ha qualche anno in più la dieta dei 5 Fattori, che prevede l’assunzione di circa 1.200 calorie al giorno ed è chiamata così proprio perché si basa su 5 principali elementi: 1) Mangiare alimenti ricchi di fibre come frutta, verdura, cereali integrali, 2) Eliminare bevande alcoliche, zuccherine e gassate; 3) Mangiare cibi ricchi di proteine pesce, carne magra, tacchino, pollo, uova; 4) Cucinare gli alimenti senza grassi; 5) Fare cinque pasti al giorno.
Queste cinque regole permetterebbero di dimagrire. La divisione delle calorie in 5 pasti diversi fa si che il metabolismo lavori continuamente.
Sempre 5 sono gli esercizi di fitness che bisogna compiere durante la giornata. Durano 5 minuti ognuno (25 minuti totali al giorno) per 5 giorni la settimana. Si può scegliere di correre, nuotare, andare in bicicletta.
La dieta dei 5 fattori, ovviamente dura 5 settimane.

Si tratta invece di un vero e proprio supermercato di prodotti dietetici quello realizzato da Gianluca Mech, per seguire la sua dieta Tisanoreica. La dieta Tisanoreica si basa sul principio metabolico della "chetosi", cioè sul fatto che quando non vengono assunti zuccheri e carboidrati, il corpo ricava l’energia trasformando i grassi in “corpi chetosi”, ossia in un altro tipo di carburante sostituto del glucosio. Questa dieta in pratica costringe l’organismo a trarre energia dai grassi e così si dimagrisce. E’ fondamentale però non introdurre zuccheri, basterebbe anche solo un frutto per rendere vano ogni sforzo e bloccare la chetosi. I prezzi dei prodotti variano, una confezione di 4 preparati da 34,5 g di crema al cioccolato amaro costa ad esempio 15 euro e 90 e si possono trovare kit completi per brevi periodi (3-6 giorni). Si può facilmente intuire che dovendo nutrirsi esclusivamente di questi preparati per qualche mese, si spenderà qualche soldino.

Se si perde peso con una di queste quattro diete, si riuscirà poi a mantenere la forma ritrovata?

Alessia Conti

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo