Cerca
Close this search box.
IMG-20210926-WA0023
Attualità
Solidarietà

Lacrime e sorrisi per ricordare Matteo e aiutare i bambini oncologici

Successo allo spettacolo di sabato al Teatro Alfieri con i comici della tv (e non solo)

Teatro Alfieri gremito (secondo norme Covid) per lo spettacolo nel ricordo di Matteo, il ragazzino di 14 anni scomparso 15 anni fa per un male incurabile.
Tanti i comici della tv e gli artisti che si sono prestati nella serata organizzata dall’associazione “Un sorriso per Matteo” fondata dalla madre Nadia Agostini per raccogliere fondi a fvore dell’Ugi, la onlus che accompagna e sostiene i piccoli malati oncologici del Regina Margherita di Torino e le loro famiglie.
Una serata dove il sorriso l’ha fatta da padrone grazie alle gag dei comici più noti (Paolo Migone, Steve Vogogna, Rocco Ciarmoli solo per citarne alcuni) ma dove hanno trovato posto anche la magia delle ombre cinesi di Mago Dylan e le più moderne sonorità del sosia perfetto di J-Ax.  Ma non sono mancati i momenti di profonda commozione, con il video della partecipazione di Matteo alla trasmissione di Genius condotta da Mike Bongiorno due anni prima di arendersi alla malattia.

Sul palco anche il sindaco di Asti, Rasero, che ha sottolineato l’esempio di Nadia la quale, dall’esperienza più dolorosa che un apersona possa vivere, ha tratto la forza e il coraggio di aiutare altre famiglie che stanno passando lo stesso calvario.

Chi volesse contribuire all’associazione Un Sorriso per Matteo lo può fare ancora in molti modi: donando il 5 per mille, acquistando le bottiglie di Barbera etichettate ad hoc dalla Cantina Terre dei Santi di Castelnuovo, acquistando le t-shirt con il logo dell’associazione o semplicemene donando delle offerte. Per info unsorrisopermatteo@gmail.com oppure 3296668460.

Nadia Agostini, il sindaco Rasero e il presentatore Steve Vogogna (Foto Guru)

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Le principali notizie di Asti e provincia direttamente su WhatsApp. Iscriviti al canale gratuito de La Nuova Provincia cliccando sul seguente link

Scopri inoltre:

Edizione digitale