Lascia un'eredità al canile di Quarto
Attualità

Lascia un'eredità al canile di Quarto

E’ stato un testamento scritto con il cuore quello della signora Ferdinanda Giuseppina Scotti che, deceduta nel dicembre scorso, ha voluto lasciare parte dei propri averi al canile municipale di

E’ stato un testamento scritto con il cuore quello della signora Ferdinanda Giuseppina Scotti che, deceduta nel dicembre scorso, ha voluto lasciare parte dei propri averi al canile municipale di Quarto. La donna, nel lontano 2009, scrisse il proprio testamento nel quale nominò eredi non solo gli animali del canile ma, in parti uguali, anche l’associazione umanitaria Action Aid. Nei giorni scorsi la Giunta comunale ha quindi stabilito di accettare il lascito, formalizzando la decisione grazie alla pratica istruita dall’assessore al patrimonio Maria Bagnadentro.

l canile municipale ospita mediamente 120 animali cui si dedicano 30 volontari e il custode. La struttura dispone di 40 ampi box in cemento, di un prefabbricato con 20 box singoli e tre aree di sgambamento. Il buon funzionamento della struttura è assicurato dall’Associazione Zoofila Astigiana (A.Z.A.), «un gruppo di volontarie e volontari straordinari, che opera con un impegno e una passione unici e garantiscono agli animali non solo cura ma affetto e ogni attenzione – commenta il sindaco Fabrizio Brignolo – Speriamo anche che il fatto possa essere di esempio e invogliare altre persone ad aiutare in ogni modo il nostro canile e a venire a visitarlo, per constatare direttamente come gli animali siano trattati con amore dall’A.Z.A. A qualcuno verrà sicuramente voglia di adottare qualche esemplare o di aggregarsi al gruppo dei volontari».

E per far conoscere l’attività del canile, i volontari dell’A.Z.A. organizzano ogni anno “canile aperto”, una giornata informativa e di sensibilizzazione sugli animali ospiti della struttura.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo