castagnole lanze consiglieri opposizione
Attualità
Seduta straordinaria

Le dimissioni dell’assessore Stella a Castagnole Lanze, le reazioni del consiglio comunale

I gruppi di opposizione: «Siamo molto sorpresi e rammaricati della sua uscita dall’amministrazione comunale»

Sorpresa. È questa la reazione espressa dai consiglieri di opposizione del consiglio comunale di Castagnole Lanze di fronte alla comunicazione da parte del sindaco delle dimissioni presentate dall’assessore Elisabetta Stella. Riunitosi in seduta straordinaria lunedì sera per la surroga del consigliere comunale dimissionario, il consiglio comunale castagnolese ha ascoltato dalla voce del sindaco Mancuso la lettura della comunicazione inviata dall’assessore Stella con la quale presentava le dimissioni da assessore e da consigliere: “Porgo le mie dimissioni per impossibilità a proseguire. Ringrazio tutti i dipendenti comunali, il segretario comunale Carafa, la dottoressa Cerruti e i colleghi di amministrazione, con i quali si è instaurato un buon rapporto di collaborazione, fondato sulla fiducia e la condivisione e che mi hanno sostenuta nell’espletamento delle mie mansioni senza alcun interesse che non fosse il raggiungimento del bene dei cittadini”.

«Mi stupisce molto la scelta di Elisabetta Stella e me ne rammarico, avendo anche portato avanti con lei cinque anni di amministrazione – ha detto il consigliere Giuliano Gianuzzi dai banchi della minoranza, accanto ai consiglieri Ezio Cortese e Sabrina Perotti (assente Andrea Fassino) – Dalla lettera presentata al Comune non emerge nessun tipo di motivazione circa la sua decisione e mi sembra alquanto strano che una persona che abbia dedicato così tanto all’amministrazione decida di lasciare a metà di un percorso, in un momento tra l’altro in cui ci sono dei buoni risultati. Siamo sorpresi da questa sua uscita dal consiglio. Finora il nostro atteggiamento è stato di collaborazione e siamo stati favoriti dal vostro lavoro, in quanto non ci sono mai state situazioni per cui dover attaccare il vostro operato. Speravo che quelle criticità sorte negli animi di Elisabetta o della Giunta potessero tramutarsi in qualcosa di positivo e non in un atto di dimissioni». «Ringrazio Elisabetta per il lavoro che ha svolto e mi dispiace della decisione che ha preso – ha replicato il sindaco – Certamente la Giunta è un tavolo di lavoro e può accadere che si possa essere d’accordo o meno». È intervenuto sulla vicenda anche il consigliere di opposizione Sabrina Perotti: «Voglio esprimere il mio ringraziamento a Elisabetta Stella per l’importante lavoro che ha sempre svolto a favore del territorio, l’impegno e la dedizione. Mi associo dunque alle parole del consigliere Gianuzzi. Per Castagnole sarà comunque una mancanza, perché si è impegnata veramente tantissimo sul territorio e ha investito tanto del suo tempo, del suo entusiasmo e delle sue energie».

Ma al di fuori delle comunicazioni ufficiali fornite al Comune Elisabetta Stella offre una spiegazione circa le sue dimissioni in cui emerge chiaramente una situazione di contrasto nell’ambito della Giunta comunale. «Ho dedicato il lavoro assegnatomi in questi otto anni di mandato, sempre per il bene del paese, che ho cercato di valorizzare e tutelare. Un periodo che mi ha dato tante soddisfazioni e traguardi, raggiunti con sacrificio e dedizione. Tuttavia la poca disponibilità all’ascolto e la mancanza di comunicazione e condivisione, mi hanno spinto a questa scelta, a lungo pensata e sofferta. Hanno influito decisioni prese non in linea con la coerenza, qualità che dovrebbe distinguere un gruppo di amministrazione, e la mancanza del rispetto verso decisioni prese in accordo con enti locali, che dimostrano irriverenza verso il gruppo amministrativo e mancanza di appoggio nei miei confronti», spiega Elisabetta Stella.

Farà ingresso in consiglio comunale nelle fila della maggioranza Danilo Romagnolo. Per quanto riguarda deleghe e incarichi che erano affidati a Elisabetta Stella (Promozione del territorio e turismo, Eventi culturali, Manutenzione e Decoro Urbano, Gestione del Personale, commissione urbanistica, consigliere all’Unione collinare “Tra Langa e Monferrato”), ha illustrato il sindaco: «Al momento non è stato nominato un nuovo assessore e non è detto che verrà fatto: manterrò la delega alla Promozione del territorio, mentre il vicesindaco Mario Coppa si occuperà dell’iniziativa “Adotta un filare nelle Lanze”; l’assessore Francesco Guerra farà parte della commissione urbanistica e il vicesindaco Coppa sarà il rappresentante di maggioranza nel consiglio dell’Unione». Questi ultimi due incarichi sono stati votati e approvati in chiusura di seduta consiliare.

(Nella foto i consiglieri di minoranza, da sinistra, Giuliano Gianuzzi, Ezio Cortese e Sabrina Perotti)

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo