maddalena spessa
Attualità
Iniziativa

Le “ragazze dell’artistica” del Borgo Don Bosco intendono ricordare in corteo Maddalena Spessa

Sfileranno con gli splendidi abiti confezionati da Maddalena componenti della sua famiglia e volti storici del Comitato Palio gialloblu

Le componenti della commissione artistica del Borgo Don Bosco intendono ricordare Maddalena Spessa (foto) nel Corteo 2022. In proposito ci hanno fatto pervenire il seguente comunicato:

“Il corteo storico del Comitato Palio Borgo Don Bosco per l’anno 2022 avrà particolare valenza. Oltre ad essere l’anno della ripresa post pandemia sarà il primo senza la regia, l’appoggio e soprattutto l’amicizia di Maddalena Spessa. Come ricorderete Maddalena ci ha lasciati un anno fa, consegnando una grossa eredità non solo materiale ma soprattutto morale.

Le “ragazze” dell’artistica in accordo con il direttivo hanno deciso di rendere omaggio a Maddalena nel modo da loro ritenuto più gradito alla stessa. I “vecchi” del  Comitato, i quali hanno iniziato con lei quaranta anni fa il cammino dei gialloblu,  che con lei hanno fatto la storia del Comitato e con lei hanno condiviso gioie e dolori pubblici e privati …scendono in campo!

Nel corteo di quest’anno vedrete sfilare, con gli splendidi abiti confezionati da Maddalena, componenti della sua famiglia e volti storici del Comitato Palio Borgo Don Bosco. Non ci saranno tutti: alcuni per vari motivi, salute, eccesso di emozione e quant’altro non se la sono sentita di affrontare la fatica della sfilata.

Non è stata una scelta facile, si è dovuto dire di no a tante persone che negli ultimi anni sono sempre state presenti nel corteo. Tuttavia si rifaranno il prossimo anno! Per i “vecchi” sarà un’emozione unica ed irripetibile e Maddalena sarà contenta ed orgogliosa della scelta. Spesso aveva manifestato il desiderio di allestire una sfilata come una rimpatriata delle vecchie glorie.

Purtroppo non ne ha avuto l’occasione, pertanto sarà compito dei suoi storici e fedeli amici esaudire il suo sogno.”

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo