Pasta: «Ecco i poteri forti che governano Asti»
Attualità
Ringraziamenti

L’ex Vicesindaco Pasta scrive al Capitano del Palio Gandolfo

“Condivido parola per parola, quanto espresso nella missiva indirizzata ai componenti del Consiglio del Palio”

Alberto Pasta (foto), ex Vicesindaco di Asti e qualche anno addietro assessore al Palio ha scritto una lettera al Capitano del Palio Michele Gandolfo che riportiamo a seguire:

———————————-

“Grazie Capitano!

Plaudo, come tutti coloro che amano veramente la nostra Festa, alla Sua presa di posizione, condividendo parola per parola, quanto espresso nella missiva indirizzata ai componenti del Consiglio del Palio.

Lei ha ribadito, con la responsabilità che impone la funzione rivestita e con argomentazioni giuridiche ineccepibili, le regole inviolabili della nostra Festa nei confronti di chi, o per ignoranza, ovvero a causa di un arbitrio intollerabile, quelle regole voleva calpestare.

Grazie per aver difeso la dignità del Palio di Asti che si basa anche sul rispetto delle regole vigenti, pena lo scadimento dello stesso in una parodia.

“Pacta sunt servanda” dicevano i Latini, e ciò vale per tutti i membri del Consiglio del Palio, posto che non esiste nel Regolamento un potere di “grazia” rispetto ai provvedimenti della Magistratura Paliesca in capo a chicchessia.

Avanti così, Capitano!

Viva il Palio di Asti!”

Firmato, Alberto Pasta già Vicesindaco della Città di Asti e Assessore al Palio

————————————————————–

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail