L'Istituto superiore Sella sarà divisoTutte le novità del piano della scuola
Attualità

L'Istituto superiore Sella sarà diviso
Tutte le novità del piano della scuola

Nei giorni scorsi la Giunta regionale ha approvato il Piano di dimensionamento scolastico, che stabilisce per l'astigiano 28 autonomie. In vista numerosi accorpamenti, tra cui quello che interesserà la media Jona, l'Istituto comprensivo di Nizza Monferrato e l'Istituto Sella di Asti: il corso professionale rimarrà all'Alfieri, cui si aggiungerà il liceo artistico. Altro destino invece per il corso tecnico…

Contiene novità anche per il mondo della scuola astigiano il Piano regionale di dimensionamento scolastico 2013/2014 approvato nei giorni scorsi dalla Giunta regionale. Redatto per obbedire ai parametri ministeriali – che prevedono per le scuole un limite minimo di 600 iscritti in pianura e di 400 in montagna per garantirsi un dirigente scolastico titolare – ha portato a 590 le autonomie scolastiche piemontesi (18 in meno rispetto all’anno scolastico in corso) garantendo l’apertura di tutti gli istituti presenti sul territorio. Delle autonomie scolastiche piemontesi, 28 sono state stabilite per l’Astigiano, tre in meno rispetto all’anno scolastico in corso. Cosa significa? Recependo le indicazioni avanzate dalla Provincia di Asti, il piano prevede alcuni cambiamenti a livello di dirigenze scolastiche.

Nasceranno infatti tre nuove autonomie: l’Istituto comprensivo “Jona” di Asti con sede in via Fenoglio 9 (che accorperà la scuola media “Jona” e il VI Circolo didattico); l’Istituto comprensivo di Incisa Scapaccino, con sede in piazza Ferraro 10 (che accorperà alcuni plessi del Circolo didattico e dell’istituto comprensivo di Nizza Monferrato: le scuole dell’infanzia, primaria e media di Incisa Scapaccino e di Mombaruzzo, l’infanzia e la primaria di Castelnuovo Belbo e le primarie di Calamandrana e Cortiglione); l’Istituto comprensivo di Castelnuovo Don Bosco – Cocconato con sede a Castelnuovo Don Bosco in via Mercadillo (che accorperà l’Istituto comprensivo “Leopardi” di Cocconato e l’Istituto comprensivo “Cafasso” di Castelnuovo Don Bosco).

Inoltre il Piano regionale prevede l’accorpamento, a Nizza Monferrato, del circolo didattico con l’Istituto comprensivo; e, ad Asti, di alcune scuole superiori. Infatti l’istituto “Sella”, che attualmente fa parte con il liceo classico “Alfieri” dell’’istituto superiore “Vittorio Alfieri”, sarà “diviso”: il corso professionale rimarrà, insieme al liceo classico, nell’istituto “Alfieri”, cui si aggiungerà il liceo artistico “Benedetto Alfieri”; il corso tecnico sarà invece accorpato all’istituto tecnico “Giobert”.

e.f.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo