Per salvare i tigli del viale alberatola Provincia rinuncia alla strada
Attualità

Per salvare i tigli del viale alberato
la Provincia rinuncia alla strada

Buone notizie per il Comitato e per tutti i cittadini che vogliono impedire l'abbattimento (sospeso solo temporaneamente) dei tigli del viale alberato di Montafia. Una ventina di esemplari erano

Buone notizie per il Comitato e per tutti i cittadini che vogliono impedire l'abbattimento (sospeso solo temporaneamente) dei tigli del viale alberato di Montafia. Una ventina di esemplari erano già stati tagliati a novembre, deturpando il tratto fra l'incrocio e la frazione Zolfo, sollevando le ire dei cittadini che si sono schierati a difesa delle loro piante. La Provincia ha annunciato oggi di aver inviato al Comune di Montafia una lettera con la proposta di riclassificare tre chilometri di strada, appunto quelli dalla frazione Zolfo fino alla strada per Cortazzone in uscita dal paese facendola passare da provinciale (come è attualmente) a comunale, trasferendo così la competenza al Comune. Un tratto che ricomprende l'intero tratto di viale che si vuole salvare.

Spiegano i tecnici della Provincia: «Il trasferimento della competenza del tratto di strada in capo al Comune consentirebbe una migliore valorizzazione delle alberate, anche attraverso iniziative atte a divulgare la conoscenza e il significato della tutela e un adeguato miglioramento del territorio circostante. Dal punto di vista della viabilità, il Codice della Strada, a parere della Provincia, meglio classifica tale tratto come “strada comunale” per i vincoli e i divieti già presenti e per le caratteristiche geometriche e di traffico veicolare della stessa».

Per quanto riguarda la presenza di ostacoli fissi quali le alberature nella fascia di rispetto stradale o addirittura sulla banchina stradale, il Codice della Strada è più permissivo per le strade interne ai centri abitati che hanno caratteristiche di strade comunali. La Provincia effettuerà nelle prossime settimane alcuni rilievi di traffico, al fine di valutare meglio la rilevanza del tratto di strada quale collegamento commerciale, industriale e turistico. Il Comune di Montafia ora deve valutare questo cambio di classificazione della strada e rispondere alla Provincia, con eventuali proprie considerazioni.

d.p.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo