La Nuova Provincia > Attualità > Mario Sacco riconfermato alla presidenza del Gal Basso Monferrato
Attualità Asti -

Mario Sacco riconfermato alla presidenza del Gal Basso Monferrato

L’elezione è avvenuta a Castagnole Monferrato al termine dell’assemblea dei 124 soci del GAL, che raccoglie 96 comuni delle province di Asti e Alessandria

Mario Sacco riconfermato alla guida
del Gal Basso Monferrato

Mario Sacco è stato riconfermato all’unanimità alla presidenza del GAL Basso Monferrato Astigiano, società pubblico-privata per la gestione dei fondi comunitari destinati a imprese, attività e progetti di sviluppo territoriale dell’area piemontese. L’elezione è avvenuta a Castagnole Monferrato al termine dell’assemblea dei 124 soci del GAL, che raccoglie 96 comuni delle province di Asti e Alessandria. La riconferma della presidenza a Sacco è un mandato di fiducia tributato dall’assemblea per l’ottima gestione e utilizzo delle risorse europee, fondi già impegnati su vari progetti per un importo complessivo di 5 milioni 960 mila euro.

Gli ambiti tematici della relazione

Gli ambiti tematici contenuti nella relazione per l’attività del GAL nel 2019 sono il turismo sostenibile, la valorizzazione del patrimonio architettonico e paesaggistico rurale, l’implementazione di servizi essenziali alla popolazione, “assi operativi che trovano nei soci privati e pubblici – sottolinea il presidente Mario Sacco – una sponda di collaborazione indispensabile ed essenziale. Mi riferisco ai sindaci e agli amministratori pubblici, alla Camera di Commercio di Asti, all’Ente parchi astigiani, all’ATL Langhe Monferrato Roero, a Coldiretti, CIA e Confagricoltura, a Confcooperative Asti Alessandria, alla Banca di Asti, a UNPLI e B.M.A, realtà di punta, strategiche per la realizzazione dei progetti”.

Grazie a tutti gli amministratori

Nel suo intervento Sacco ha ringraziato tutti gli amministratori e i soci per l’impegno e la collaborazione prestata in questi anni, così il direttore del Gal Silvio Carlevero per l’efficace attività operativa.“Il nuovo consiglio – conclude Sacco – dovrà lavorare alla conclusione del programma di sviluppo locale e alla revisione dello statuto alle nuove disposizioni e normative comunitarie e nazionali, ai patti parasociali da presentare all’assemblea del 2021”.

Lavori assembleari

Ai lavori assembleari hanno partecipato, fra gli altri, il presidente della Provincia, Paolo Lanfranco; il sindaco di Asti, Maurizio Rasero; il vice presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, Sergio Ebarnabo; il direttore dell’ATL Langhe Monferrato Roero, Mauro Carbone.

I nuovi componenti del Consiglio

I nuovi componenti del consiglio sono: Mario Sacco (Confcooperative, presidente), Roberto Campia (associazione Città delle nocciole, vice presidente), Paolo Lavagno (pro loco di Ponzano Monferrato, vice presidente), Maria Grazia Baravalle (Confagricoltura), Luigi Franco (Coldiretti), Silvio Mussio (Cia), Claudio Gotta (Montemagno), Davide Migliasso(San Damiano), Antonello Murgia (Piovà Massaia), Elsa Ormea (Cossombrato), Antonio Rago (Castelnuovo don Bosco). Tutti i membri del consiglio non percepiscono alcun compenso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente