Maturità 2022 tre
Attualità
Galleria 
Scuola

Maturità: terminato lo scritto di Italiano, domani la prova di indirizzo

Stamattina il saluto di Laura Bergonzi, neo dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale, agli studenti dell’istituto Monti

E’ cominciato stamattina (mercoledì), con la prova scritta di Italiano, l’esame di Maturità, dopo due anni in cui, a causa del Covid, era consistito nel solo colloquio orale. Coinvolti in provincia di Asti 1.378 studenti che alle 8.30, dopo l’arrivo delle password ai presidenti di commissione per scaricare le tracce inviate dal Ministero dell’Istruzione, si sono cimentati nella stesura di un testo.
Per quanto riguarda le tracce letterarie era richiesta la comprensione, analisi e interpretazione di una poesia delle “Myricae” di Giovanni Pascoli, intitolata “La via ferrata”, e, per la prosa, la novella di Giovanni Verga “Nedda, Bozzetto siciliano”. Per l’analisi di un testo argomentativo spazio a “La sola colpa di essere nati”, dialogo tra Gherardo Colombo e Liliana Segre, ma anche al discorso pronunciato alla Camera dei Deputati da Giorgio Parisi, premio Nobel per la Fisica 2021. Poi c’era la possibilità di cimentarsi su un testo tratto da Oliver Sacks, “Musicofilia”, con un ragionamento sul potere che la musica esercita sugli esseri umani.
A livello dei temi di attualità, è stata proposta un’analisi sull’iper-connessione che richiedeva una riflessione a partire da un testo di Vera Gheno e Bruno Mastroianni. Infine è stato inserito un testo del giurista Luigi Ferrajoli, intitolato “Perché una Costituzione della Terra?”, per una riflessione sul Covid.

Il saluto della neo dirigente Laura Bergonzi

Per l’occasione, la neo dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale, Laura Bergonzi, si è recata alle 8, prima dell’inizio della prova, all’istituto Monti, per portare un saluto e augurare “In bocca al lupo” agli studenti impegnati nell’esame.
Accompagnata dal funzionario Matteo Gorgerino, è stata accolta dal dirigente scolastico Giorgio Marino e dai componenti delle commissioni presenti. Nominata lo scorso 21 aprile, Laura Bergonzi, torinese, succede a Pierangela Dagna, ora impegnata all’Ufficio scolastico regionale. Laura Bergonzi è a capo dell’Ufficio IV, che comprende la responsabilità degli uffici scolastici territoriali di Asti e Alessandria e di alcuni ambiti a livello regionale: studenti, integrazione e partecipazione. Già funzionaria presso la sede regionale del Piemonte dal 2010 al 2019, dopo aver vinto il concorso da dirigente ha svolto gli ultimi incarichi in Sicilia, sia all’Ufficio territoriale di Trapani sia alla sede regionale di Palermo.

La seconda prova scritta

L’esame di Maturità continuerà domani con la seconda prova scritta, quella di indirizzo, diversa per ciascuna tipologia di scuola. Le materie sono state selezionate dal Ministero dell’Istruzione. Ad esempio, latino al liceo classico; matematica al liceo scientifico; lingua e cultura straniera al liceo linguistico.
In alcuni casi, però, la prova si terrà nell’arco di più giorni, come al liceo artistico, dove i ragazzi saranno impegnati il 23, 24 e il 27 giugno.
La differenza sostanziale con l’esame pre-pandemia è che quest’anno la seconda prova non sarà fissata dal Ministero, ma elaborata dai docenti di indirizzo presenti nelle commissioni. Un modo per agevolare i ragazzi dopo due anni di difficoltà causate dalla pandemia.

Photogallery di Agostino Sant’Angelo

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo