La Nuova Provincia > Attualità > Mercatini di Natale di Asti: ambulanti scontenti, è “rivolta”
AttualitàAsti -

Mercatini di Natale di Asti: ambulanti scontenti, è “rivolta”

Lamentano perdite dell'80% degli incassi perché in via Cavour «non passa nessuno»

Ad oggi i Mercatini di Natale sono un flop

Non c’è pace per i Mercatini di Natale di Asti che, già in passato, sono stati al centro di querelle e polemiche proprio tra gli operatori che li avrebbero dovuti animare.

Ci risiamo anche quest’anno. Oggi, martedì, un nutrito gruppo di operatori dei Mercatini di Natale, allestiti per la prima volta in via Cavour, hanno incrociato le braccia per protesta e si sono dati appuntamento a Palazzo Mandela per incontrare il vice sindaco e assessore al commercio Marcello Coppo.

La rabbia degli ambulanti

Dopo tre giorni di Mercatini, il giudizio degli ambulanti è devastante: «Un vero disastro commerciale – commenta uno di loro – in via Cavour non viene nessuno, non passa nessuno neanche negli orari durante i quali, quando eravamo sotto i portici di piazza Alfieri, lavoravamo abbastanza bene. In pochi sanno che il Mercatino di Natale si è spostato in via Cavour dove, togliendo i parcheggi, ha fatto arrabbiare anche i negozianti. Insomma, ad oggi abbiamo stimato una perdita dell’80% degli incassi».

Ma c’è dell’altro: corrente che salta per contatori troppo limitati (primo giorno), la pioggia, seppur di lieve intensità, che avrebbe creato problemi ai gazebo fin da domenica (secondo giorno) e anche una musica inadeguata sono gli altri problemi denunciati dagli ambulanti.

«Spostateci subito sotto i portici»

Incontrando il vice sindaco Coppo, gli operatori (commercianti e hobbisti) hanno presentato una sola richiesta: «Chiediamo di smontare i gazebo il prima possibile e di trasferirci sotto i portici di piazza Alfieri così da salvare il salvabile».

Coppo ha ascoltato le richieste degli ambulanti, spiegando loro che l’idea di spostare i Mercatini di Natale in via Cavour voleva essere anche da richiamo per attirare genere lungo la via, notoriamente penalizzata dalla “vasca” dello shopping in centro. Inoltre il Comune ha anche investito dei soldi per sostenere l’iniziativa.

Oggi pomeriggio, alle 14, il vice sindaco Coppo porterà in Giunta la richiesta dei commercianti e lì si deciderà cosa fare. In caso contrario c’è chi, tra loro, ha già annunciato l’intenzione di andare via; un’altra operatrice sarebbe addirittura pronta a presentare un esposto in Procura per un’eventuale richiesta di danni.

In ogni caso, anche quest’anno, sebbene non nella maniera auspicata dal Comune e dalla Confcommercio, i Mercatini di Natale di Asti sono diventati un caso cittadino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente